Spread the love

L’azzurro Abraham Conyedo conquista il bronzo olimpico nella lotta, categoria 97 kg. L’italo-cubano ha battuto 6-2 il turco Suleyman Karadeniz dopo una gara in rimonta. Conyedo era arrivato alla ‘finalina’ grazie al successo nel ripescaggio contro il canadese Jonrad Steen. Per l’Italia si tratta della 39esima medaglia: 10 ori, 10 argenti e 19 bronzi.

Il lottatore di origine cubana ha battuto il turco Souleyman Karadeniz ai punti per 6-2. Il match è stato tirto ed intenso con l’azzurro in svantaggio fino a 40 secondi dalla fine.

Quando tutto sembrava perso Conyedo mette a segno una grande mossa da quattro punti che gli è valsa la meritata medaglia di bronzo, la numero 39 complessiva per gli azzurri. Conyedo si è dunque regalato la medaglia riscattando la sconfitta ai quarti di finale del torneo di lotta libera della categoria 97 kg grazie a una prestazione efficace nel ripescaggio contro il canadese Steen (4-2 il punteggio).

Cittadinanza italiana per meriti speciali

Abraham De Jesus Conyedo Ruano, per tutti conosciuto come Abramo, è nato a Villa Clara il 7 ottobre del 1993 e la lotta è sempre stata la vita di questo ragazzo serio e professionale ma anche religioso. Fino all’età di 22 anni, ovvero fino al 2015, difende la bandiera cubana trionfando ai Giochi Olimpici Giovanili di Singapore nel 2010 e poi ai Panamericani nel 2015.

Tre anni dopo comincia il suo iter per ottenere la cittadinanza italiana mettendosi in evidenza con due bronzi, uno mondiale nel 2018 a Budapest e uno europeo nel 2020 a Roma e grazie a questi successi ha ottenuto la cittadinanza italiana per meriti speciali.

https://www.adhocnews.it/chiuso-per-due-anni-in-ospedale-psichiatrico-ma-era-la-persona-sbagliata/

www.facebook.com/adhocnewsitalia

Seguici su Google News: NEWS.GOOGLE.IT