iponatremia:-cause,-sintomi-e-prevenzione.

Iponatremia: cause, sintomi e prevenzione.

Spread the love

L’iponatriemia si verifica quando la concentrazione di sodio nel sangue è anormalmente bassa. Il sodio è un elettrolita e aiuta a regolare la quantità di acqua che è dentro e intorno alle cellule.

Nell’iponatriemia, uno o più fattori, che vanno da una condizione medica di base al bere troppa acqua, causano la diluizione del sodio nel corpo.

Quando ciò accade, i livelli di acqua del tuo corpo aumentano e le tue cellule iniziano a gonfiarsi. Questo gonfiore può causare molti problemi di salute, da lievi a pericolosi per la vita.

Segni e Sintomi.

Segni e sintomi di iponatriemia possono includere:

  • Nausea;
  • Vomito;
  • Mal di testa;
  • Stato confusionale;
  • Perdita di energia;
  • Sonnolenza;
  • Stanchezza;
  • Irrequietezza;
  • Irritabilità;
  • Debolezza muscolare;
  • Spasmi;
  • Crampi;
  • Convulsioni;
  • Coma.

Quando è bene rivolgersi al proprio medico?

Rivolgiti al pronto soccorso per chiunque sviluppi segni e sintomi gravi di iponatriemia, come nausea e vomito, confusione, convulsioni o perdita di conoscenza.

Chiama il tuo medico se sai di essere a rischio di iponatriemia e di avere nausea, mal di testa, crampi o debolezza. A seconda dell’entità e della durata di questi segni e sintomi, il medico può raccomandare di cercare cure mediche immediate.

Cause.

Il sodio gioca un ruolo chiave nel tuo corpo. Aiuta a mantenere la pressione sanguigna normale, sostiene il lavoro dei nervi e dei muscoli e regola l’equilibrio dei liquidi del corpo.

Un normale livello di sodio nel sangue è compreso tra 135 e 145 milliequivalenti per litro (mEq / L). L’iponatriemia si verifica quando il sodio nel sangue scende al di sotto di 135 mEq / L.

Molte possibili condizioni e fattori di stile di vita possono portare a iponatriemia, tra cui:

Alcuni farmaci. Alcuni farmaci, come alcune pillole per l’acqua (diuretici), antidepressivi e farmaci per il dolore, possono interferire con i normali processi ormonali e renali che mantengono le concentrazioni di sodio entro il range normale sano.

Problemi al cuore, ai reni e al fegato. L’insufficienza cardiaca congestizia e alcune malattie che colpiscono i reni o il fegato possono causare l’accumulo di liquidi nel corpo, che diluisce il sodio nel corpo, abbassando il livello generale.

Sindrome da ormone antidiuretico inappropriato (SIADH). In questa condizione, vengono prodotti alti livelli dell’ormone antidiuretico (ADH), inducendo il corpo a trattenere l’acqua invece di espellerla normalmente nelle urine.

Vomito o diarrea cronici e gravi e altre cause di disidratazione. Questo fa sì che il tuo corpo perda elettroliti, come il sodio, e aumenta anche i livelli di ADH.

Bere troppa acqua. Bere quantità eccessive di acqua può causare bassi livelli di sodio, schiacciando la capacità dei reni di espellere l’acqua. Poiché si perde sodio attraverso il sudore, bere troppa acqua durante le attività di resistenza, come maratone e triathlon, può anche diluire il contenuto di sodio nel sangue.

Cambiamenti ormonali. L’insufficienza delle ghiandole surrenali (morbo di Addison) influisce sulla capacità delle ghiandole surrenali di produrre ormoni che aiutano a mantenere l’equilibrio del tuo corpo di sodio, potassio e acqua. Bassi livelli di ormone tiroideo possono anche causare un basso livello di sodio nel sangue.

La droga ricreativa Ecstasy. Questa anfetamina aumenta il rischio di casi gravi e persino fatali di iponatriemia.

Fattori di rischio.

I seguenti fattori possono aumentare il rischio di iponatriemia:

  • Età. Gli anziani possono avere più fattori che contribuiscono all’iponatriemia, compresi i cambiamenti legati all’età, l’assunzione di determinati farmaci e una maggiore probabilità di sviluppare una malattia cronica che altera l’equilibrio del sodio del corpo.
  • Alcuni farmaci. I farmaci che aumentano il rischio di iponatriemia includono diuretici tiazidici, alcuni antidepressivi e farmaci per il dolore. Inoltre, la droga ricreativa Ecstasy è stata collegata a casi fatali di iponatriemia.
  • Condizioni che riducono l’escrezione idrica del corpo. Le condizioni mediche che possono aumentare il rischio di iponatriemia includono malattie renali, sindrome da inappropriato ormone antidiuretico (SIADH) e insufficienza cardiaca, tra gli altri.
  • Attività fisiche intense. Le persone che bevono troppa acqua durante la partecipazione a maratone, ultramaratona, triathlon e altre attività a lunga distanza e ad alta intensità corrono un rischio maggiore di iponatriemia.

Trattamento.

Il trattamento dell’iponatriemia ha lo scopo di risolvere la condizione sottostante.

A seconda della causa dell’iponatriemia, potresti semplicemente dover ridurre la quantità di alcolici.

In altri casi di iponatriemia, potresti aver bisogno di soluzioni e farmaci elettrolitici per via endovenosa.

Complicanze.

Nell’iponatriemia cronica, i livelli di sodio diminuiscono gradualmente nell’arco di 48 ore o più e i sintomi e le complicanze sono generalmente più moderati.

Nell’iponatriemia acuta, i livelli di sodio diminuiscono rapidamente, con conseguenti effetti potenzialmente pericolosi, come un rapido gonfiore del cervello, che può provocare coma e morte.

Le donne in premenopausa sembrano essere a maggior rischio di danno cerebrale correlato all’iponatriemia. Ciò può essere correlato all’effetto degli ormoni sessuali delle donne sulla capacità del corpo di bilanciare i livelli di sodio.

Prevenzione.

Le seguenti misure possono aiutarti a prevenire l’iponatriemia:

  1. Tratta le condizioni associate. Ottenere un trattamento per le condizioni che contribuiscono all’iponatriemia, come l’insufficienza della ghiandola surrenale, può aiutare a prevenire un basso livello di sodio nel sangue.
  2. Educa te stesso. Se hai una condizione medica che aumenta il rischio di iponatriemia o prendi farmaci diuretici, sii consapevole dei segni e dei sintomi di un basso livello di sodio nel sangue. Parla sempre con il tuo medico dei rischi di un nuovo farmaco.
  3. Prendi precauzioni durante le attività ad alta intensità. Gli atleti dovrebbero bere solo la quantità di liquidi che perdono a causa della sudorazione durante una gara. La sete è generalmente una buona guida per la quantità di acqua o altri liquidi di cui hai bisogno.
  4. Considera l’idea di bere bevande sportive durante le attività impegnative. Chiedi al tuo medico di sostituire l’acqua con bevande sportive che contengono elettroliti quando partecipi a eventi di resistenza come maratone, triathlon e altre attività impegnative.
  5. Bevi acqua con moderazione. L’acqua potabile è vitale per la tua salute, quindi assicurati di bere abbastanza liquidi. Ma non esagerare. La sete e il colore della tua urina sono solitamente le migliori indicazioni di quanta acqua hai bisogno. Se non hai sete e la tua urina è di colore giallo pallido, probabilmente stai ricevendo abbastanza acqua.

L’articolo Iponatremia: cause, sintomi e prevenzione. proviene da AssoCareNews.it – Quotidiano Sanitario Nazionale.

Related Posts