Fiorentina: Sfida all’OK Corral. Rocco contro tutti

Spread the love

La conferenza stampa di oggi del presidente Rocco Commisso lascia attoniti sportivi e tifosi.

Chi si aspettava le consuete considerazioni di fine (quasi) campionato è rimasto molto deluso, perché di calcio si è parlato pochissimo e si è assistito ad un regolamento di conti di Rocco contro tutti.

Contro gli imprenditori toscani ai quali si rimprovera (ed è vero) di non avere mai investito nella società viola, invitando a farlo dando addirittura una scadenza temporale (10 giorni) per manifestare il loro interesse.

Contro molti giornalisti che sono colpevoli di avanzare critiche spesso costruite ad arte o addirittura inventate (come l’incontro con Sarri) al soldo di poteri forti. Che danneggerebbero la Fiorentina ma che grazie alla Fiorentina si arricchiscono.

Contro i politici toscani che non sono ancora stati chiari con quello che succederà del Franchi. Mantenendo ancora aperta la strada che porterebbe il nuovo stadio fuori comune a Campi Bisenzio.

Contro diversi presidenti del calcio che spendono danaro indebitandosi senza logica.

I modi del presidente sono stati ruvidi e poco piacevoli. Sono apparsi poco digeribili i concetti per i quali chi mette i denari in modo importante deve avere sempre ragione.

Fa altresì piacere la passione, la grinta, la tenacia che un settantaduenne mette in quest’impresa sportiva. Fa piacere sapere che i conti economici della società sono sani ed in ordine.

Ma da stamani, tolti molti sassolini dalle proprie tasche, il presidente deve far ripartire la Fiorentina. Con scelte intelligenti ed oculate che possano permettere di ottenere risultati sportivi migliori di quelli degli ultimi campionati.

Soltanto in questo modo si potrà ricompattare un ambiente che ha bisogno di unità d’intenti per poter crescere e vincere. Certe spigolature vanno evitate e censurate, però passata la bufera tornerà il sole.

Forza Viola.

Leggi anche: Il regime della sorveglianza

www.facebook.com/adhocnewsitalia

www.youtube.com/adhoc

Tweet di ‎@adhoc_news

SEGUICI SU GOOGLE NEWS: NEWS.GOOGLE.IT

Related Posts