Educazione pakistana, Saman strangolata per il no al matrimonio

Spread the love

Saman – L’educazione pakistana è questa? Fai quello che ti impone la famiglia o finisci sotto terra. Ormai le storie di barbarie integralista non sono più una rarità nella vecchia Europa. Dalle ultime indiscrezioni sembrerebbe che la povera Saman, 18 anni, sia stata strangolata dallo zio. A rivelarlo il fratello minore, adesso in un luogo protetto per i rischi che corre.

Pare che lo zio misericordioso abbia pianto molto, al rientro a casa. “Adesso ci penso io” avrebbe detto ai genitori della ragazza scomparsa prima di uscire di casa. Un lavoro duro, ma qualcuno doveva pur farlo, insomma. Del resto è la loro “cultura”. Mica vorrete metterci bocca. Da noi il medioevo è passato da qualche annetto, da loro ci sguazzano beati nel Terzo millennio. Va tutto bene, si chiama globalizzazione. E’ il presente ed il futuro.

Pare che anche il padre di Saman, che si è guardato bene dall’opporsi alla soluzione finale decretata per la figlia, abbia avuto un malore ed abbia, anch’egli, versato abbondanti lacrime per la dipartita forzata della discendente. Saman doveva essere una ragazza eccezionale. Ci vuole un coraggio da leoni per contrastare la cecità fanatica dei virgulti pakistani. Che uomini, signori.

Dopo però si sono dati tutti alla macchia, gli eroi della cultura integralista. La faccia, lo strangolatore e i conniventi non ce l’hanno messa. Dei codardi di razza, che avrebbero avuto molto da imparare dalla giovane Saman.

Una storia agghiacciante, ormai una delle tante.

Leggi anche: https://www.adhocnews.it/biden-uccide-lo-sport-femminile/

www.facebook.com/adhocnewsitalia

www.youtube.com/adhoc

Tweet di ‎@adhoc_news

SEGUICI SU GOOGLE NEWS: NEWS.GOOGLE.IT

Related Posts