Spread the love

È morto Colin Powell, ex generale statunitense e primo segretario di stato americano nero.

Colin Powell è morto in ospedale all’età di 84 anni per per complicazioni da Covid-19.

Ad annunciarlo è stata la stessa famiglia. “Il generale Colin L. Powell, ex segretario di Stato degli Stati Uniti e presidente del Joint Chiefs of Staff, è morto questa mattina a causa di complicazioni dovute al Covid 19. Abbiamo perso un marito, un padre, un nonno e un grande americano straordinario e amorevole“.

Annunciando il suo decesso la famiglia ha ricordato che era regolarmente vaccinato contro il virus.

La sua vita straordinaria

Colin Powell era nato il 5 aprile 1937 ad Harlem, New York, da immigrati giamaicani.

Dopo essere cresciuto nel South Bronx, Powell entrò nell’esercito degli Stati Uniti dopo essersi laureato nel 1958, e in seguito prestò servizio in Vietnam dove fu ferito due volte.

Rimase nell’esercito  prendendo i gradi di ufficiale, fino al grado di generale.

Divenne il primo nero consigliere per la sicurezza nazionale durante la fine della presidenza di Ronald Reagan, e poi, da civile, il segretario di stato americano dell’era George W. Bush.

Dopo la Guerra del Golfo fu uno dei principali contendenti per diventare il primo presidente nero degli Stati Uniti, ma gli costò molto il discorso all’Onu sulle presunte armi chimiche di Saddam Hussein per giustificare la seconda Guerra nel Golfo.

Figura di spicco nella gestione delle strategie militari, era uno strenuo difensore della validità del vaccino contro il Covid, ma purtroppo questo non gli è bastato per poter sconfiggere il virus.

Leggi anche: Che sorpresa: i “no pass” violenti sono gli anarchici

www.facebook.com/adhocnewsitalia

SEGUICI SU GOOGLE NEWS: NEWS.GOOGLE.IT