ATP1000 Mutua Madrid, Berrettini batte Fognini 6-3 6-4

Spread the love

Ieri pomeriggio a Madrid, è andato in onda l’incontro tra i nostri tennisti più forti del ranking ATP, Matteo Berrettini, tifoso viola, e Fabio Fognini.

Personalmente adoro quel ribelle di Fognini. Ha un gioco fatto di colpi ad effetto molto particolari, che parla da solo, con il pubblico, con i giudici di sedia, impreca e caracolla sul campo. Mi ci rivedo. Lo adoro perché imprevedibile.

Matteo Berrettini invece è il giocatore moderno per eccellenza: ottimo servizio, ottimo dritto, un rovescio rispettabile e colpi di volo solo se bisogna. Berrettini però lo fa in modo moderno, una prima micidiale, anticipa di dritto e tira forte. Insomma un bel match.

L’analisi del match di Madrid

Di statistiche posso dire che ambedue sono andati bene di prima, con percentuali sopra il 70%. Però il romano Berrettini ha fatto più punti nell’85% dei casi, contro il 70% dei punti fatti con la prima da parte del tennista ligure. I punti vinti in risposta sono stati infatti 26 contro 11 sempre per il tennista di Roma. A questo punto in un’ora e 22 minuti la partita è finita con un break per set, dove il dominio di Berrettini si è fatto sentire.

Il gioco moderno, veloce e potente, prevale sul gioco del ligure Fognini, fatto di un tennis che forse ha radici in un decennio precedente. La velocità di palla con cui una volta colpita dal tennista romano arriva a fondo campo è proprio tipica di questo periodo.

Forse una riflessione va fatta: il gioco oggi è talmente veloce che non c’è tempo per andare a rete. La palla viaggia così rapida negli scambi che è difficile fare un attacco oppure una palla corta. A questo punto Matteo Berrettini, il nostro uomo di punta, è chiaramente più forte del nostro diciamo datato uomo di punta ligure.

Il vero scontro per capire chi è il nostro uomo nel tennis più forte non potrà che essere il match tra Berrettini e Sinner dove la palla viaggerà potente e velocissima da una parte all’altra del campo che spero di raccontarvi quanto prima. Come era bello il tennis della discesa a rete…

Al prossimo game, cari amici.

Leggi anche: Il Principe di Biancaneve: uno stupratore

www.facebook.com/adhocnewsitalia

www.youtube.com/adhoc

Tweet di ‎@adhoc_news

SEGUICI SU GOOGLE NEWS: NEWS.GOOGLE.IT

Related Posts