astenia:-cause,-sintomi-e-patologie-connesse-di-una-condizione-da-non-sottovalutare.
Spread the love

Cos’è l’astenia e come si cura. Ecco tutto ciò che occorre sapere su una condizione patologica assolutamente da non sottovalutare.

L’Astenia è una condizione fisica e psichica che si manifesta quasi sempre con una debolezza generalizzata di chi ne è colpito. Si ha riduzione o perdita della forza muscolare, fatica e poca reattività allo stress. 

E questo non è direttamente correlato ad affaticamento o a sforzi dell’individuo. Non va via nemmeno con il riposo. E allora?

L’Astenia può avere natura:

  • psichica;
  • fisica.

Nel primo caso compare nel 50% circa dei casi e in concomitanza con Assistiti depressi o ansiosi.

Nel secondo dipenda dalla concomitanza di patologie, su cui il Medico deve indagare a fondo.

Ci può essere anche una concomitanza di entrambi i fattori, ovvero fisico e psichico.

A quali patologie si può associare l’eziologia dell’Astenia?

Le patologie correlate all’Astenia sono tantissime. Ecco quelle che elencano i colleghi di Humanitas:

  • Acidosi metabolica;
  • Acromegalia;
  • AIDS;
  • Allergie respiratorie;
  • Amiloidosi;
  • Anemia;
  • Angina pectoris;
  • Ansia;
  • Apnee notturne;
  • Artrite;
  • Artrite reumatoide;
  • Ascesso perianale;
  • Aterosclerosi;
  • Botulismo;
  • BPCO;
  • Cancro al colon;
  • Celiachia;
  • Cirrosi biliare primitiva;
  • Cirrosi epatica;
  • Colecistite;
  • Colite;
  • Colite ulcerosa;
  • Coronaropatia;
  • Dengue;
  • Depressione;
  • Dislipidemie;
  • Disturbi psichici;
  • Ebola;
  • Enfisema;
  • Epatite;
  • Eritema solare;
  • Fuoco di Sant’Antonio (Herpes Zoster);
  • Gastroenterite;
  • Gastroenterite virale;
  • Herpes zoster oftalmico;
  • Infarto miocardico;
  • Influenza;
  • Insufficienza renale;
  • Insufficienza surrenalica;
  • Intolleranza al lattosio;
  • Intolleranze alimentari;
  • Intossicazione da monossido di carbonio;
  • Iperparatiroidismo;
  • Ipertiroidismo;
  • Ipogonadismo maschile;
  • Ipotiroidismo;
  • Lebbra;
  • Leucemia;
  • Lupus eritematoso sistemico;
  • Malaria;
  • Malattia di Chagas;
  • Malattia infiammatoria pelvica;
  • Meningite;
  • Miastenia gravis;
  • Mollusco contagioso;
  • Mononucleosi;
  • Morbo di Addison;
  • Malattia di Alzheimer;
  • Morbo di Crohn;
  • Morbo di Graves – Basedow;
  • Tiroidite di Hashimoto;
  • Morbo di Paget;
  • Parotite;
  • Pemfigo volgare;
  • Pertosse;
  • Pitiriasi rosea;
  • Policitemia vera;
  • Poliomielite;
  • Polmonite;
  • Rabbia;
  • Rosolia;
  • Salmonella;
  • Scarlattina;
  • Sclerodermia;
  • Sclerosi multipla;
  • Scorbuto;
  • Sifilide;
  • Sindrome di Sjögren;
  • Sindrome premestruale;
  • Sinusite;
  • Steatosi epatica;
  • Tifo;
  • Tonsillite;
  • Toxoplasmosi;
  • Tripanosomiasi africana;
  • Tubercolosi;
  • Tumore al fegato;
  • Tumore al rene;
  • K allo stomaco;
  • Tumore del colon-retto;
  • Tumore dell’esofago;
  • K dell’ovaio;
  • Ulcera gastrica;
  • Ustioni;
  • Vaiolo;
  • Varicella.

Ovviamente questo nn è un elenco che può escludere altre patologie, pertanto è necessario in caso di Astenia far riferimento sempre al proprio Medico, soprattutto quando il disturbo è prolungato nel tempo.

Cosa si può fare contro l’Astenia?

Difficile trattare direttamente l’Astenia e comunque non esiste una terapia mirata specifica. Il Medico solitamente interviene in maniera indiretta, quindi tramite la risoluzione della patologia che ne è all’origine (quando questo può avvenire).

L’articolo Astenia: cause, sintomi e patologie connesse di una condizione da non sottovalutare. proviene da AssoCareNews.it – Quotidiano Sanitario Nazionale.