zucca:-must-per-l’autunno
Spread the love

Gli alberi si tingono di arancione e rosso, le foglie cadono e la zucca torna finalmente nelle cucine di tutti gli italiani, come ingrediente must per l’autunno.

La zucca è un frutto appartenente alla famiglia delle cucurbitacee e rappresenta uno degli ingredienti protagonisti della tavola autunnale. Rappresenta un vero e proprio toccasana, e in più è un alimento che fa davvero bene al nostro organismo.

Del resto, stiamo parlando di una materia prima ricca di proprietà nutrizionali, impiegata tanto per abbellire le case e festeggiare Halloween quanto per realizzare ricette gustosissime, che sanno proprio di autunno.

Origini della zucca

Tra gli ingredienti della stagione autunnale, la zucca è uno degli ortaggi più apprezzati dagli italiani, perché grazie al suo gusto dolce e avvolgente si presta con estrema facilità alla creazione di numerose ricette.

Le sue origini sono però molto incerte: secondo alcune testimonianze sappiamo che proviene dal Messico, Paese dove vennero ritrovati semi di zucca risalenti al 7000 a.C. Da un Paese così lontano, fu poi importata direttamente in Europa nel corso del XVI secolo dai conquistadores.

Proprietà della zucca

Tra gli ortaggi più indicati per una dieta ipocalorica, la zucca è sicuramente nelle prime posizioni, perché contiene diverse proprietà nutritive interessanti. In primis si trova un’alta percentuale di fibre, nonché di sali minerali come fosforo, calcio, potassio e zinco. 

Altrettanto importante è la quantità di vitamine, che donano le spiccate capacità antiossidanti attribuite alla zucca. Essendo composta al 90% da acqua, i benefici che apporta sono quindi molteplici: 

  1. Aiuta a combattere e a prevenire patologie cardiovascolari;
  2. Ha una forte funzione antiossidante, in virtù della quantità di Omega-3, perciò evita l’insorgere di radicali liberi;
  3. Permette di combattere la stitichezza, visto l’elevato contenuto di fibre e di acqua.

Come scegliere la zucca migliore

In vista di Halloween o di un pasto a base di zucca, è sempre utile sapere come scegliere quella migliore. Questo ortaggio in genere viene raccolto una volta raggiunta la fase matura, perché il suo sapore risulta decisamente più dolce. 

Per sapere se ha raggiunto questa fase, occorrerà controllare il suo picciolo: se è secco, allora è arrivato il momento di raccoglierla. Un altro modo, ancora, è toccare con mano la buccia: se si scalfisce allora è bene ancora attendere un po’ di tempo.

Tra l’altro, le zucche si possono conservare anche per molti mesi dopo la raccolta, e senza perdere la loro dolcezza. Dovete avere solamente l’accortezza di conservarla in un luogo a temperatura non inferiore a 8°C.

Ricette autunnali con la zucca

La zucca è un ingrediente molto versatile, che si adatta in preparazioni dolci ma anche in quelle salate. Si può consumarla in insalate, mantenendo inalterate tutte le sue proprietà vitaminiche perché aggiunta cruda, oppure cuocendola a vapore. La zucca è anche buona lessata, frullata e resa in vellutata, servita con contorni come funghi arrosto (che sono un altro prodotto autunnale di eccezione).

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *