zona-rossa-e-zona-arancione:-le-regioni-verso-il-cambio-di-colore

Zona rossa e zona arancione: le Regioni verso il cambio di colore

Spread the love
I controlli della polizia a Milano (Foto Ansa)

A.F. 03 aprile 2021 12:52

Tutta Italia sarà zona rossa durante il periodo pasquale, da oggi sabato 3 aprile fino a lunedì 5 aprile, ma dal giorno successivo alcune Regioni e province autonome. Il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha firmato la nuova ordinanza che prevede, a partire da martedì 6 aprile, il passaggio in zona arancione per Veneto, Marche e la Provincia autonoma di Trento. 

Coronavirus, le Regioni che cambiano colore dal 6 aprile

Da martedì 6 aprile, quindi, la mappa a colori dell’Italia cambia: in zona arancione Abruzzo, Basilicata, Lazio, Liguria, Marche Molise, Sicilia, Sardegna, Umbria, Veneto e Province autonome di Bolzano e di Trento . Restano invece in zona rossa Calabria, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Piemonte, Puglia, Toscana, Valle d’Aosta.

L’indice Rt medio nazionale è intanto pari a 0.98, in calo rispetto a 1.08 della scorsa settimana. L’Rt medio calcolato sui casi sintomatici nel periodo dal 10 al 23 marzo 2021 è sceso quindi sotto quota 1 (0,98, range 0,87 – 1,11), anche se il limite superiore oltrepassa ancora questa soglia. Questo quanto riportato nella nota diffusa ieri dall’Iss al termine della cabina di regia Istituto superiore di sanità-ministero della Salute su Covid-19.

Zona rossa e zona arancione: la mappa

Secondo l’ultima ordinanza, restano in zona rossa da martedì 6 aprile le seguenti Regioni;

  • Piemonte (Rt 0.96)
  • Liguria (Rt 1.02)
  • Lombardia (Rt 0.89)
  • Trentino (Rt 0.83)
  • Friuli Venezia Giulia (Rt 0.98)
  • Emilia Romagna (Rt 0.83)
  • Toscana (Rt 1.08)
  • Campania (Rt 1.33)
  • Puglia (Rt 1.09)
  • Calabria (Rt 1.33)

Invece, dal 6 aprile saranno in zona arancione:

  • Valle d’Aosta (Rt 1.52)
  • Alto Adige (Rt 0.8)
  • Veneto (Rt 1.12)
  • Marche (Rt 1.04)
  • Umbria (Rt 0.83)
  • Abruzzo (Rt 0.81)
  • Lazio (Rt 0.98)
  • Molise (Rt 1)
  • Basilicata (Rt 1.15)
  • Sicilia (Rt 1.08)
  • Sardegna (Rt 1.18)

Se la situazione epidemiologica continuerà a confermare i dati di stabile miglioramento dal 13 aprile la cabina di regia potrebbe dare il nulla osta al passaggio in arancione di alcune regioni o province autonome. In quest’ottica, l’Emilia Romagna potrebbe passare dal rosso all’arancione dal prossimo 13 aprile.

Va ricordato che per la promozione in una zona con meno restrizioni occorrono due monitoraggi successivi con dati in miglioramento tenendo conto del rischio e dello scenario. Come da Dpcm invece il parametro dell’incidenza superiore ai 250 casi ogni 100mila abitanti fa scattare l’automatismo della zona rossa.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *