Spread the love

Ddl Zan, Sicilia, Paluani, Barabino e trucchi alla grande. Pillole di rassegna stampa nei tweet di Michele Arnese, direttore di Start

ZAN-ZAN AL DDL ZAN

«Era ovvio che finisse così, il Pd non ha voluto dare retta a me, unico gay dichiarato in Senato, ed è andato avanti sulla linea “o tutto o niente” con questo bel risultato». (Tommaso Cerno, senatore)

— Michele Arnese (@Michele_Arnese) October 28, 2021

Ddl Zan. Si aspettava un vantaggio di voti così significativo?

“Loro, semmai, avrebbero dovuto aspettarselo. E invece hanno fatto come quello che si aspetta di avere il paracadute e invece ha preso uno zaino”.

(Roberto Calderoli, vicepresidente leghista del Senato)

— Michele Arnese (@Michele_Arnese) October 28, 2021

“Il ddl Zan? Una legge scritta abbastanza con i piedi”. (Maria Teresa Meli, Corriere della Sera, a Omnibus)

— Michele Arnese (@Michele_Arnese) October 28, 2021

“Franchi tiratori, ma anche l’asse Renzi-Salvini: il voto che ha affossato il ddl Zan al Senato è la prova per l’elezione del nuovo capo dello Stato”. (Fatto Quotidiano)

— Michele Arnese (@Michele_Arnese) October 28, 2021

“Legge Zan, a cosa serve il Pd se perde le battaglie più importanti?”. (Stefano Feltri, direttore di Domani)

— Michele Arnese (@Michele_Arnese) October 28, 2021

“Non capisco questa ambizione di vietare l’odio per legge. Sarebbe come vietare per legge l’invidia o la viltà, cioè la natura umana”. (Mattia Feltri sul ddl Zan)

— Michele Arnese (@Michele_Arnese) October 28, 2021

I TRUCCHI NON TRUCCANO

Industria cosmetica, ripartenza trainata dalle esportazioni (+14%). Il fatturato 2021 a quota 11,7 miliardi (+10,4%), nel 2022 livelli pre pandemia. (Sole)

— Michele Arnese (@Michele_Arnese) October 28, 2021

PANDORATE

Paluani. Il tribunale di Verona ha accolto la richiesta di concordato preventivo. A pesare sui conti dell’azienda la vicenda del Chievo, la squadra di calcio fallita della famiglia Campedelli, e la spallata ai consumi lo scorso Natale legata all’effetto Covid. (Sole 24 ore)

— Michele Arnese (@Michele_Arnese) October 28, 2021

CONTI COMUNALI

“In Sicilia hanno approvato i bilanci preventivi di quest’anno 152 Comuni su 391; mentre i consuntivi 2020 si fermano a quota 74. In pratica, 239 municipi, il 61% del totale, mostra di non riuscire a chiudere i conti di quest’anno”. (Sole 24 Ore)

— Michele Arnese (@Michele_Arnese) October 28, 2021

QUISQUILIE & PINZILLACCHERE

Come comunicano i comunicatori… Gulp, direi stragulphttps://t.co/ivVswn6T58

— Michele Arnese (@Michele_Arnese) October 28, 2021

+++

IL COMMENTO DI MATTIA FELTRI (tratto da La Stampa):

Sono una brutta persona, lo so, ma lo spettacolo tardo pomeridiano di destra contro sinistra – dopo la tumulazione del ddl Zan contro l’omofobia – mi pare lo spettacolo del trionfo globale, delle bandierine che sono state piantate dove dovevano essere piantate per segnalare a vista d’occhio la distanza dal maledetto avversario.

Sono una brutta persona e al primo sì, al secondo pure, ma al terzo, al quarto e al quinto che ha scritto della possibilità rimasta intatta di picchiare, aggredire o insultare gli omosessuali – e parlo di parlamentari, giornalisti e intellettualità varia – non mi posso trattenere. No, picchiare, aggredire e insultare è vietato, pure senza ddl Zan e indipendentemente dalle inclinazioni sessuali del picchiato o dell’aggredito.

Se il picchiato o l’aggredito è tale proprio a causa delle sue inclinazioni sessuali, la punizione è già adesso, pure senza ddl Zan, più severa (mai sentito parlare dei futili e abietti motivi?). Si voleva soltanto introdurre punizioni ancora più severe delle punizioni già più severe: potrà piacere, ma è tutto un altro discorso.

Però il punto è un altro: sono una brutta persona e proprio non capisco questa ambizione di vietare l’odio per legge (odiare non è un diritto, dicevano gli striscioni). Sarebbe come vietare per legge l’invidia o la viltà, cioè la natura umana. E infatti vorrei dire a chi ieri – anche lì, parlamentari, giornalisti e intellettualità varia – ha definito vigliacchi, miserabili, incivili, ignobili, orribili, retrogradi e vomitevoli gli avversari del ddl Zan, ecco, vorrei dirgli di tenerselo stretto il diritto all’odio.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore