zack-snyder’s-justice-league,-in-prima-assoluta-su-sky-cinema-uno-e-in-streaming-su-now

Zack Snyder’s Justice League, in prima assoluta su Sky Cinema Uno e in streaming su NOW

Spread the love

In contemporanea con l’uscita negli Stati Uniti, arriva da oggi, in prima assoluta su Sky Cinema Uno, in streaming su NOW e disponibile on demand, il film Zack Snyder’s Justice League. La pellicola, attesissima, racconta della volontà di Bruce Wayne (interpretato da Ben Affleck) di unire le forze con Diana Prince (Gal Gadot) per reclutare una squadra di “metaumani” per proteggere il mondo da una minaccia imminente.

Bloccati dai fantasmi del loro passato, questi eroi fanno fatica a trovare un’intesa comune, ma alla fine riusciranno a unirsi e formare una squadra invincibile. Batman, Wonder Woman (Gadot), Aquaman (Jason Momoa), Cyborg (Ray Fisher) e Flash (Ezra Miller) sono quindi uniti per salvare il pianeta dai pericolosi e spietati Steppenwolf, DeSaad e Darkseid.

La genesi di Zack Snyder’s Justice League

In molti si saranno chiesti perché il film riporta, nel suo stesso titolo, il nome del regista. Non è certo una prassi comune della cinematografia americana, ma il motivo è racchiuso nella storia stessa della pellicola. La prima versione di Justice League di Zack Snyder risale al 2016, ma già durante le riprese ci furono alcuni contrasti tra i dirigenti della Warner Bros. e la produzione del film: i manager criticarono la versione del regista, considerandola troppo cupa e drammatica.

justice league zack snyder

Darkside, uno dei cattivi di Justice League (Instagram)

Quindi, Zack Snyder e Chris Terrio, lo sceneggiatore, modificarono la loro versione rendendola più “leggera” e meno noir. Non fu abbastanza, però, e la sceneggiatura originale subì diverse modifiche dal team di sceneggiatori, tra cui c’era anche Joss Whedon.

A causa delle continue ed eccessive incursioni “esterne”, dell’insoddisfazione dei dirigenti Warner Bros. e – ciliegina sulla torta – di un lutto in famiglia, Zack Snyder abbandonò definitivamente la produzione del film. Joss Whedon prese il suo posto.

Il Justice League di Joss Whedon

Whedon prese quindi in mano in toto le redini del progetto, ma stravolse completamente la versione di Snyder, snaturando la pellicola. Non solo: diversi membri del cast – tra cui Gal GadotRay Fisher, che si è fatto portavoce alla stampa delle molestie subite dalla troupe del film – denunciarono molti comportamenti scorretti di Whedon sul set.

Dopo mesi di fatiche incredibili, Justice League venne distribuito nel 2017. Fu un disastro. I fan di Snyder criticarono aspramente risultato, perché troppo diverso dall’idea originale del regista. Le modifiche drastiche apportate da Whedon e il copione completamente stravolto avevano deluso le aspettative degli spettatori.

justice league

La locandina del film Justice League di Joss Whedon

Il movimento spontaneo dei fan di Zack Snyder

Delusi, certo, ma per nulla rassegnati, i fan di Snyder hanno fatto quindi nascere un movimento spontaneo, identificato con l’hashtag #ReleaseTheSnyderCut. In pratica, chiedevano a gran voce che fosse rilasciata anche la pellicola originale di Snyder, della quale erano già state realizzate tutte le riprese. Solo che non erano mai state montate insieme.

I fan arrivarono a affittare uno spazio pubblicitario a Times Square che richiedeva la distribuzione del film. Pare che alcuni chiamassero insistentemente i dirigenti nei loro uffici con telefonate cadenzate e ossessive, esigendo la prima versione della pellicola.

Che li abbiano presi per sfinimento, o che davvero fossero convinti che la pellicola originale potesse essere migliore, fatto sta che i dirigenti alla fine cedettero. Non dissero nulla all’inizio, per creare l’effetto sorpresa: nel 2019, però, un tweet del regista confermò finalmente l’esistenza del Justice League di Zack Snyder, un film della durata di 4 ore contenente la sua versione integrale e originale.

L’appoggio a Zack Snyder anche dai registi Anthony e Joe Russo

La pellicola ha ricevuto l’appoggio e il sostegno, oltre che dei fan, anche di tantissimi addetti ai lavori. Tra tanti messaggi affidati ai social spunta anche quello di Anthony e Joe Russo i registi di Captain America: The Winter Soldier, Captain America: Civil War, Avengers: Infinity War e Avengers: Endgame.

I due filmmaker italoamericani hanno scritto su Twitter: «Da due fissati coi supereroi a un altro, siamo davvero emozionatissimi dal fatto che tu abbia avuto la possibilità di completare il tuo film. Tantissimo rispetto. La guarderemo insieme a tutti gli altri!».

Una bellissima soddisfazione per Snyder, che si è visto – anche se un po tardivamente – riconoscere il suo lavoro con stima e professionalità. Forse, a ben guardare, il vero super eroe di tutta la vicenda è stato proprio lui.

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *