vicoli-in-italia:-le-stradine-piu-suggestive-del-bel-paese
Spread the love

Una penisola di tesori nascosti, da scoprire viaggiando con la voglia di meravigliarsi ad ogni angolo. Da Nord a Sud l’Italia offre uno spettacolo gratuito di infinita bellezza e tutti accorrono per godersi uno degli scorci più invidiati al mondo, passeggiando nei borghi italiani più belli.

Stradine belle in Italia: i luoghi più caratteristici

Stradine, vicoli, piccoli sentieri di collegamento che percorrono come una ragnatela i centri storici delle cittadine italiane, antichi nuclei abitativi che oggi sono dei veri e propri musei a cielo aperto. Ed è facile riempire gli occhi e la memoria fotografica di immagini che immortalano caratteristici angoli d’Italia. Quali sono i vicoli italiani da non perdere e dove si trovano? Scopriamolo insieme!

Burano

L’isola di Burano è una vera e propria perla italiana, situata nel cuore della laguna di Venezia. A rapire subito lo sguardo è il colore: la cittadina si distingue, infatti, per i vicoli pieni di case colorate che secondo la leggenda sono state dipinte dai pescatori per ritrovare la propria casa nelle notti di nebbia. Abitazioni color pastello costeggiano le stradine che attraversano il borgo, con botteghe di artigiani che lavorano il merletto tipico del luogo e le osterie per assaporare la gastronomia locale.

Burano

Burano

Amalfi

La costiera italiana per eccellenza offre un intreccio di vicoli e scale che si affacciano su un mare dai riflessi cristallini. Si passeggia in un posto unico al mondo in cui si viene fermati ad ogni passo da scorci e vedute mozzafiato. I vicoli di Amalfi sono particolarmente suggestivi e conducono alla parte più alta per godere di una meravigliosa vista panoramica sul golfo. Stradine romantiche che restano impresse nel cuore e nella memoria.

Amalfi

Amalfi

Chianti

Non solo enormi distese di vigneti: tra le colline di questa zona toscana sorgono anche caratteristici borghi, come Montefioralle, piccolo gioiellino. Questa cittadina si snoda attraverso piccoli borghi in pietra circondati da casette ed edifici tipicamente locali che raccontano la storia di questo posto. Le stradine in salita percorrono tutto il centro storico del paesino, che merita una visita e un album fotografico dedicato.

Chianti

Chianti

Alberobello

I trulli di Alberobello, in Puglia, sono celebri in tutto il mondo. Il panorama è caratterizzato dalle tipiche casette bianche con il tetto in mattoni a punta, che spuntano in una fitta rete di stradine e vicoli. Un paese in continuo fermento, con eventi organizzati durante tutto l’anno, come sagre e feste locali. Molto suggestivo il periodo del Carnevale e Natale, quando i vicoli si riempiono di luci e decorazioni.

Alberobello

Alberobello

Ostuni

Senza muoverci dalla Puglia, ci spostiamo in un’altra città caratteristica della regione, Ostuni, chiamata la Città Bianca proprio per il colore delle sue case e delle stradine, bianchissime. Ci troviamo in provincia di Brindisi, tra vicoli che si inerpicano su un’altura fino alla cima da cui godere del panorama circostante.

Ostuni

Ostuni

Tursi

Quando si dice Basilicata il pensiero corre subito a Matera, la Città dei Sassi, Patrimonio Unesco dell’Umanità, ma questa regione regala tante visite spettacolari. Poco più in là sorge il borgo suggestivo di Tursi, con il centro storico medievale perfettamente conservato. La cittadina si è sviluppata intorno al castello e il nucleo abitato si è spostato verso la vallata, allungandosi. Il centro storico è suddiviso in rioni con vicoli ripidi e stretti, stradine che conservano i ciottoli originari e case in pietra. 

Tursi

Tursi

Genova

A Genova i vicoli sono una vera e propria istituzione: si chiamano con il termine dialettale Caruggi e sono stretti e lunghi. Passeggiando per il quartiere Caruggi, che dai vicoli prende il nome, si può osservare la vita cittadina che pulsa qui ogni giorno. Il vero volto della città ligure si mostra qui, nelle stradine cantate da Fabrizio De André in canzoni diventate capolavori della musica italiana, tra persone e personaggi, colori e voci che raccontano Genova più di qualsiasi libro di geografia.

Genova

Genova

Spello

A pochi chilometri da Foligno, nel cuore dell’Umbria, è situato uno dei borghi più belli d’Italia, rimasto fedele a se stesso nel corso degli anni. Intatta la struttura originaria, composta da stradine acciottolate, piccole piazzette pittoresche e tanti fiori colorati: sono proprio le decorazioni floreali, numerose e bellissime, a rendere i vicoli di Spello particolarmente affascinanti e degni di una passeggiata memorabile da immortalare in tante fotografie.

Spello

Spello

Calcata

Ci spostiamo nel Lazio, in provincia di Viterbo, ad un’ora da Roma, per visitare un borgo più che particolare, che sorge su uno sperone di tufo e si snoda per vicoli piccoli e stradine colme di botteghe in cui si mostra il meglio dell’artigianato locale. Si passeggia in cerca dello scorcio più caratteristico da catturare con lo sguardo e con l’obiettivo.

Calcata

Calcata

Civita di Bagnoregio

Ecco un paese che potremmo definire come unico al mondo, con un centro storico da scoprire come un gioiello chiuso in uno scrigno segreto. Si accede alle antiche stradine percorrendo un lungo ponte che si affaccia sull’isolato borgo e poi si passeggia tra casette in tufo, protagoniste di leggende tramandate di generazione in generazione.

Civita di Bagnoregio

Civita di Bagnoregio

Casette colorate, stradine in pietra, trionfo di fiori e mosaici: storie, leggende, tradizioni e profumi si intrecciano nei vicoli d’Italia, talmente perfetti da sembrare dipinti sulla tela di un Paese che si distingue per bellezza e cultura.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *