viaggio-alle-canarie,-allentate-le-misure-di-ingresso

Viaggio alle Canarie, allentate le misure di ingresso

Spread the love

Dopo la Tunisia, anche le Canarie hanno annunciato di aver allentato le restrizioni per i turisti vaccinati. Stando a quanto dichiarato alla BBC da Cristina del Rio Fresen, leader del progetto Global Tourism Safety Lab che mira a garantire la sicurezza sanitaria di turisti e residenti, i visitatori che hanno completato il ciclo di vaccinazione non saranno più obbligati a fornire un test Covid negativo al loro ingresso in una delle isole di questo splendido arcipelago situato nell’Oceano Atlantico. In quel caso, sarà infatti necessario esibire esclusivamente il certificato vaccinale.

I passeggeri che, invece, hanno effettuato solo una dose, non dovranno esibire il risultato negativo del tampone a condizione che abbiano ricevuto la prima dose almeno 15 giorni prima dell’arrivo alle Canarie, nei quattro mesi precedenti il viaggio. Infine, non dovranno presentare alcun test i passeggeri in grado di dimostrare mediante un certificato medico ufficiale o un documento pubblico che sono guariti dal Covid-19 meno di 6 mesi prima del viaggio.

Per coloro che non rispondono a questi requisiti, vige l’obbligo di presentare un test molecolare PCR negativo effettuato nelle 72 ore antecedenti l’ingresso, per via aerea o marittima, mentre non sono ammessi i test rapidi. Prima del viaggio in una delle destinazioni delle Isole Canarie, bisogna inoltre compilare e firmare elettronicamente il modulo di controllo sanitario (FCS).

Intanto, l’associazione delle compagnie aeree (ALA) ha confermato che le aziende che operano nell’arcipelago spagnolo hanno programmato 260 collegamenti per l’imminente stagione estiva, in particolare con gli aeroporti di Gran Canaria, Tenerife sud, Lanzarote e Fuerteventura.

Proprio alle Canarie, ricordiamo, sono atterrati i primi voli Covid-tested. E qui, nei mesi scorsi, è stato lanciato il nuovo programma “Canarias Destino”, che punta sui servizi digitali per offrire ai visitatori esperienze di viaggio autentiche e sostenibili. A sottolineare, ancora una volta, come le ambite isole vulcaniche, ora paradiso anche dei nomadi digitali, si stiano sforzando al massimo per garantire ai visitatori un soggiorno sereno, nel rispetto delle condizioni di sicurezza, igiene e qualità.

L’arcipelago spagnolo al largo delle coste africane è da sempre una rinomata località turistica per chi ama il mare e il divertimento, ma ha tanto da offrire anche a chi preferisce i viaggi tranquilli e solitari ed è alla ricerca di mete uniche dove assaporare il contatto con la natura selvaggia.

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *