via-il-canone-rai-dalla-bolletta-entro-il-2022,-e-una-delle-condizioni-del-recovery-plan
Spread the love

Tommaso Lecca 11 novembre 2021 18:56

Il canone Rai dovrà scomparire dalle bollette degli italiani. Il governo di Mario Draghi si è impegnato con Bruxelles a rimuovere l’obbligo per i fornitori di elettricità di riscuotere l’imposta sulla detenzione della Tv entro il 31 dicembre del 2022. La promessa rientra in una delle cosiddette milestones, le pietre miliari da raggiungere per ottenere le risorse del Recovery fund.

La notizia dell’addio al canone in bolletta, anticipata da Italia Oggi, è stata confermata dalla Commissione europea. Il meccanismo introdotto nel 2016 dal governo guidato da Matteo Renzi, ha consentito di ridurre sensibilmente il tasso di evasione dell’imposta che finanzia il servizio pubblico radiotelevisivo. Eppure, ha spiegato un portavoce della Commissione, la sua eliminazione dalle bollette della luce fa parte degli impegni sottoscritti dall’Italia all’interno della “decisione di esecuzione del Consiglio sul Pnrr”. Si tratta, in altre parole, del calendario di scadenze fissato da Roma e Bruxelles che fissa la tabella di marcia per le riforme che l’Italia dovrà attuare per ottenere i sussidi e i prestiti del Next Generation Eu, meglio noto come Recovery fund. 

L’attuale importo del canone Rai è pari a 90 euro annui. È obbligato a pagarlo chiunque abbia un apparecchio televisivo, ma alle famiglie viene richiesto una volta sola a condizione che i familiari abbiano la residenza nella stessa abitazione.

Rimuovere l’obbligo per i fornitori di elettricità di riscuotere “oneri non correlati al settore dell’energia elettrica” rientra tra “le misure per garantire la diffusione della concorrenza nei mercati al dettaglio dell’energia elettrica”, ma “tale rimozione fa parte di una milestone sulle misure relative all’energia, che è diversa dalla milestone che copre, in senso stretto, la legge annuale sulla concorrenza 2021” oggi in discussione.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *