vento-e-devastazione,-la-furia-del-tifone-surigae
Spread the love

MANILA – Venti forti e onde alte hanno oggi sferzato le Filippine orientali, colpite dal più forte tifone mai registrato nel mese di aprile: Surigae.

Come riferisce Reuters, il passaggio della tempesta originatasi nell’Oceano Pacifico – e intensificatasi tanto da diventare il primo super-tifone del 2021 – ha portato a inondazioni, evacuazioni, e per il momento anche a una vittima (a causa della caduta di un albero) e una persona dispersa.

Le immagini dalla regione di Catbalogan mostrano la potenza del super tifone, i cui venti hanno raggiunto i 195 km/h: onde altissime, alberi sradicati e villaggi evacuati. Secondo le informazioni della Protezione civile, sono almeno 66 i villaggi rimasti inondati.

Ad oggi, più di 100mila persone sono state evacuate dalle zone colpite, per rifugiarsi in diverse strutture d’emergenza: un’operazione resa molto delicata dalla necessità di rispettare la distanza sociale, per evitare una possibile diffusione del coronavirus tra gli sfollati.

Gli esperti prevedono che Surigae si sposterà lentamente verso nord-ovest e poi virerà verso est, allontanandosi dalle Filippine settentrionali intorno a giovedì.

keystone-sda.ch

Guarda tutte le 5 immagini

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *