varianti-covid,-ospedale-sacco-di-milano-smentisce-il-suo-virologo-massimo-galli

Varianti Covid, Ospedale Sacco di Milano smentisce il suo virologo Massimo Galli

Spread the love

L’Ospedale Sacco di Milano avrebbe divulgato una smentita sulle dichiarazioni rilasciate dal professor Massimo Galli in merito ad una massiva presenza di varianti del Covid-19 all’interno delle terapie intensive.

Il professor Massimo Galli nei giorni passati ha rilasciato una dichiarazione che ha destato non poco allarme. Il noto virologo dell’Ospedale Sacco di Milano ha, infatti, riferito come i reparti di terapia intesiva del nosocomio fossero pieni di varianti del Covid-19. Per tale ragione avrebbe richiesto un repentino e deciso intervento da parte dell’Esecutivo.

Oggi, però, il Sacco di Milano avrebbe smentito il Professore, riferendo che in realtà i dati delle sue terapie intensive sono in linea con la media e che all’interno della struttura sarebbe stata rilevata solo la variante inglese.

Leggi anche —> Genova: 15 infermieri positivi al Covid. Avevano rifiutato il vaccino

Varianti Covid, l’Ospedale Sacco di Milano smentisce Massimo Galli

Massimo Galli
Il professor Massimo Galli durante la trasmissione Agorà (screenshot)

Leggi anche —> Covid, prima zona bianca in Italia: i numeri ci sono

Le percentuali rinvenute nei nostri reparti di terapia intensiva sono in linea con la media nazionale ed inferiori alla media regionale“. Questo quanto riferito dall’Ospedale Sacco di Milano, riporta la redazione di TgCom24, in risposta alle dichiarazioni rilasciate dal professor Massimo Galli nei giorni scorsi. Il noto virologo aveva, infatti, tuonato affermando che nel nosocomio si registrava una forte presenza delle varianti del Covid, circostanza che lo avrebbe indotto a richiedere un duro e deciso intervento da parte del Governo.

Il Fatebenefratelli Sacco avrebbe, quindi, smentito le numerose notizie circolate sui media, relative alla sovrabbondanza di casi da varianti Covid-19. Avrebbe altresì specificato che il quadro attuale presentato non corrisponderebbe alla realtà dei fatti, considerato che la reale situazione all’interno del nosocomio sarebbe ben altra.

L’Ospedale milanese ha aggiunto che ad oggi le percentuali delle varianti Covid tracciate all’interno della propria struttura sarebbero perfettamente in linea con la situazione nazionale ed inferiori alla media della Regione.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

Massimo Galli intervento coronavirus
Massimo Galli (Getty Images)

Nella nota si leggerebbe anche, riporta TgCom24, che presso il laboratorio del nosocomio è stata identificata peraltro soltanto la variante cosiddetta inglese. Attualmente non vi sarebbe traccia di quella brasiliana o sudafricana.

PER RIMANERE INFORMATO SU TUTTE LE NOTIZIE DEL GIORNO GUARDA IL TG DI YESLIFE.

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *