vaccino-meningite:-quali-tipi-esistono?-morti-e-impatto-sulla-morbosita-di-questo-immunizzatore.
Spread the love

Oggi parliamo di Vaccino per la meningite. Quali e qanti sono i tipi esistenti? Morti e impatto sulla morbosità di questo immunizzatore.

Vaccino per la meningite: diversi tipi con un’ottima azione di prevenzione.

La meningite è una malattia infettiva che colpisce le meningi.

Tra le tante attività di prevenzione, lstrategia che sembra ottenere migliori risultati resta l’immunoprofilassi.

Per quel che riguarda il vaccino anti-meningococco (il 50% degli agenti patogeni della meningite in Italia) ve ne sono principalmente 3 tipi di vaccino

  • Coniugato contro il meningococco di sierogruppo C (MenC): è il più utilizzato e protegge solo dal sierogruppo C.
  • Coniugato tetravalente: protegge dai sierogruppi A, C, W ed Y.
  • Anti-meningococco di tipo B: protegge esclusivamente contro questo sierogruppo.

Quanti morti evitano? Quanto impatta sulla morbosità?

Secondo un report dell’EpiCentro dell’Istituto Superiore di Sanità, i vaccini contro il meningococco impattano notevolmente sul tasso di morbosità.

Se nel periodo prevaccina (1976-2004) il tasso per 100.000 abitanti era dello 0,84%, dal 2005 al 2015 si è assistito all’abbattimento dello stesso, raggiungendo lo 0,27%.

Rispetto alle morti evitate basti pensare che normalmente il 5-10% (dati OMS) dei casi trova esito con la morte. Abbattere di quasi 3 volte il numero dei casi ha quindi un’importante incidenza diretta.

Leggi anche:

Meningite: cause, sintomi e trattamento.

L’articolo Vaccino meningite: quali tipi esistono? Morti e impatto sulla morbosità di questo immunizzatore. proviene da AssoCareNews.it – Quotidiano Sanitario Nazionale.