vacanze-nel-mediterraneo,-ecco-i-paesi-piu-sicuri
Spread the love

L’ultimo anno è stato frustrante per gli appassionati di viaggi: i biglietti aerei acquistati e poi cancellati, la difficoltà organizzativa tra tamponi e quarantena, la paura di ammalarsi in viaggio. La soluzione migliore è quindi rinunciare ad uno dei piaceri della vita, fino a tempi più tranquilli?

KELONY® First Risk-Rating Agency ha voluto rispondere ai dubbi dei viaggiatori, che non vogliono rinunciare a muoversi in tutta serenità, proponendo delle mete turistiche valutate con la nuova Scienza del Rischio.

L’obiettivo principale è fornire indicazioni utili per poter far tornare le persone nello stesso stato psicofisico e digitale con il quale sono partiti, criterio applicabile anche ai lavoratori che si spostano e viaggiano durante le loro mansioni lavorative, ma di cui i datori di lavoro sono responsabili.

In particolare KELONY® è in grado di calcolare il Rischio, utilizzando strumenti non-probabilistici, e quindi maggiormente accurati, creando strategie e mezzi operativi di protezione per la vita delle persone e che si possono applicare in tutti i contesti situazionali o aziendali. La nuova Scienza del Rischio, sviluppata da KELONY®, è utilizzata per valutare il grado di Rischio di qualsiasi asset e anche delle singole nazioni.

Come criterio per valutare le singole Nazioni, in modo da indicare le rotte di viaggio più sicure, è stato utilizzato la scala del KELONY® Risk-Rating, che prevede una valutazione da un massimo di “A” ad un minimo di “E”. Valutazioni incluse nel Rating sono, ad esempio, l’Indice dell’Inquinamento dell’Aria, l’Indice di Criminalità, e l’andamento generale del sistema sanitario del Paese, con riferimento alla capacità di accogliere e assistere i propri cittadini, nonché i turisti.

Dopo essersi occupata dei Paesi del Nord Europa, KELONY® vuole rispondere anche alle incertezze degli appassionati di sole e mare, analizzando i Paesi incastonati sulle coste del Mediterraneo, per individuare le mete turistiche più sicure e attrattive, soprattutto in un anno così complesso e ricco di variabili. Bisogna prestare però attenzione al fatto che qualsiasi tendenza, anche “a fin di bene”, come ad es. la decarbonizzazione a tutti i costi, potrebbe costituire una svolta e spingere il rating in outlook negativo.

Spagna

Con un KELONY® Risk-Rating di B ++ la Spagna è compatibile con i valori delle Life First Company™. Questo Paese, infatti ha un Indice della Qualità della Vita molto alto, grazie alle ottime condizioni climatiche, una buona assistenza sanitaria e bassi livelli di inquinamento, senza poi dimenticare il calore dei suoi abitanti.

La Spagna è un territorio ricchissimo di storia e cultura e può vantare sul suo territorio ben 45 siti riconosciuti dall’Unesco come patrimonio mondiale dell’umanità, ai quali si aggiungono persino dei patrimoni immateriali, come il flamenco, la dieta mediterranea andalusa e la Festa dei Cortili a Cordoba, a maggio, in cui si premiano i cortili adornati meglio e si promuove il ruolo delle corti come luogo d’incontro interculturale.

cordoba

In Spagna si possono visitare ben 15 Parchi Nazionali di natura eterogenea, da aree di alta montagna, come i Picos de Europa o il Monte Perdido, fino a oltre 200 laghi nel Parco Nazionale di Aigüestores i Estany de Sant Maurici, maremme rifugio di migliaia di volatili come il Parco Nazionale di Doñana o zone di origine vulcanica come il Parco Nazionale del Teide.

teide national park

Tali Parchi hanno ottenuto la Carta Europea per il Turismo Sostenibile (CETS), in quanto aree naturalistiche, servite da imprese impegnate nella tutela del territorio e dei suoi ecosistemi. In Spagna si può inoltre trovare la prima isola al mondo completamente autosufficiente grazie alle energie rinnovabili, El Hierro, nelle Isole Canarie.

La Spagna è un Paese caratterizzato da uno stile di vita rilassato, una vivace vita notturna e feste folcloristiche di fama mondiale. È inoltre una meta ideale per chi ricerchi una vacanza al mare, ma può vantare anche destinazioni culturali o religiose – celebre è il Cammino di Santiago – fino a terminare con il cosiddetto Itinerario di Don Chisciotte, per chi volesse seguire le tracce del cavaliere errante della Mancia.

KELONY®, per il calcolo del Rating del Paese ha tenuto conto che l’Indice di Criminalità della Spagna è particolarmente basso, così come l’Indice dell’Inquinamento dell’aria.

Il sistema sanitario garantisce una copertura universale e i pazienti non devono affrontare spese extra se non una minima parte per le prescrizioni mediche. La Spagna, inoltre, investe circa il dieci per cento del proprio prodotto interno lordo nella sanità ed è al sesto posto in Europa per numero di medici: circa quattro ogni mille persone.

Il 9 maggio finirà lo stato di allarme dichiarato a fine ottobre in Spagna e ad ora il governo non ha manifestato la volontà di prorogarlo.

Francia

A pari merito con la Spagna secondo il KELONY® Risk-Rating, troviamo la Francia con un valore di “B++”.

La Francia è affascinante e si contraddistingue per l’Art de Vivre, un ricco patrimonio culturale nato da un nobile passato che la rende unica al mondo. Non per niente da 37 anni è il Paese più visitato al mondo per numero di turisti stranieri e lo stesso vale per Parigi, che è la prima città turistica in termine di arrivi da 75 anni e per la Tour Eiffel.

paris

Tuttavia la Francia non è solo la sua capitale e andrebbe vissuta passeggiando tra vigneti della Borgogna e dello Champagne, sguazzando nel mare cristallino di Porquerolles, restando a bocca aperta per la magnificenza dei castelli della Loira o per il profumo dei campi di lavanda in Provenza.

porquerolles plage notre dame

La Francia può vantare ben 10 Parchi Nazionali e immense aree verdi e fiabesche, come la Forêt de Brocéliande, luogo in cui le leggende narrano che sia nato il leggendario Re Artù.

foret nature legende broceliande

Tali luoghi si prestano particolarmente bene a numerose attività di escursionismo, tra le quali il percorso del Canal du Midi, da percorrere in bicicletta per più di 250 km o l’esplorazione della Camargue, tassativamente a cavallo o su carri trainati da animali.

camargue

La Francia è inoltre centro mondialmente riconosciuto per quanto riguarda la gastronomia locale: i prodotti del territorio saranno presto valorizzati con la Valle della Gastronomia, nuova destinazione turistica slow e che sarà lanciata a maggio 2021 per promuovere la ricchezza del territorio tra Digione e Marsiglia.

E’ possibile gustare piatti tradizionali come il bœuf bourguignon e il coq au vin e, se preferite i dolci, potete fermarvi in una pasticceria per un delizioso croissant croccante o un coloratissimo macaron. Attenzione però che in Francia l’educazione è molto importante: per esempio nel Miniature Café Syrah di Parigi un caffè costa di più se, al momento dell’ordinazione, non si dice “S’il vous plait”.

La Francia inoltre è sede di feste folcloristiche riconosciute in tutto il mondo, come il Festival del Limone a Mentone, durante la quale la città viene decorata con agrumi dando vita a una serie di sculture effimere che possono raggiungere più di 10 metri di altezza, o il Carnevale di Nizza, uno dei tre carnevali più famosi al mondo insieme a Rio e Venezia.

Il basso Indice di Criminalità, così come il basso Indice di Inquinamento dell’Aria, contribuiscono al Rating “B++”, calcolato da KELONY®, per quanto riguarda la Francia.

I cittadini europei in Francia possono ricevere le cure mediche sanitarie, se dispongono della Tessera Sanitaria dei Servizi. Anche senza Carta Sanitaria, tuttavia, quasi in ogni Farmacia si può usufruire di un servizio gratuito e velocissimo di tamponi molecolari per eseguire il test Covid, per cui è sufficiente compilare un foglio con i propri dati.

Per quanto riguarda il Covid-19, maggio è il mese delle prime riaperture per alcune attività commerciali e luoghi di cultura.

Cipro

L’ultima meta della regione del Mediterraneo con valutazione “B++”, secondo il KELONY® Risk-Rating, è Cipro.

Cipro è la terza isola per grandezza in Europa, divisa per 2/3 nella Repubblica di Cipro e per 1/3 nella Repubblica Turca di  Cipro del Nord (non riconosciuta dalle autorità internazionali).

cypro

Cipro è un’isola caratterizzata da contrasti: il Sud greco del Paese è in pieno sviluppo mentre il Nord turco è sotto popolato, il Sud è particolarmente turistico, mentre il Nord prettamente rurale. Proprio grazie a questo isolamento, la parte settentrionale si è mantenuta selvaggia, uguale alla Cipro degli Amari limoni descritta da Lawrence Durrell.

Cipro è ancora oggi un angolo del Mediterraneo non è stato intaccato dalle attività turistiche, un luogo ameno ricco di storia, chiese e monasteri secolari, natura generosa e spiagge infinite, dove nidificano le tartarughe Caretta Caretta. Non a caso la leggenda narra che Venere sia nata proprio su quest’isola, nelle acque della penisola di Akamas.

aphrodite

Cipro può vantare siti archeologici di tutto rispetto, quali Kourion, un antico teatro romano perfettamente conservato nel quale si può assistere alla rappresentazione delle tragedie greche, o le ville patrizie di Pafos in cui si possono ammirare alcuni tra i più raffinati mosaici di tutto il Mediterraneo orientale.

La parte centrale dell’isola, invece, custodisce stupendi esempi di arte bizantina all’interno delle famose “chiese affrescate”, molte delle quali sono Patrimonio Mondiale dell’Unesco.

historical village lefkara cyprus

Un altro gioiellino di Cipro è Lefkara, un grazioso villaggio con le villette dai tetti di tegole rosse, le porte colorate e i terrazzini ricoperti di piante rampicanti e fiori, dove le donne realizzano a mano pregiati merletti. In questa incantevole cittadella ad agosto si celebra il rinomato festival del vino, una mostra enologica con degustazioni da vigneti locali accompagnato da danze e musiche tipiche che vanno avanti tutta notte, mentre nell’aria si sprigionano i profumi della carne che cuoce lentamente.

Altra attrattiva di Cipro è infatti la sua cucina che mescola sapientemente i sapori mediorientali ai piatti greci e mediterranei, con piatti saporiti quali lo stifado, uno stufato di coniglio e sfumature dolci date dalla cottura della carne insieme a bastoncini di cannella, chiodi di garofano o vino.

L’Indice di Inquinamento dell’Aria a Cipro è piuttosto basso, così come l’Indice di criminalità.

A Cipro le cure mediche e l’assistenza sanitaria ai turisti sono fornite gratuitamente, presso il Pronto Soccorso delle strutture sanitarie e degli ospedali pubblici. Le autorità sanitarie continuano ad adottare misure per proteggere la sicurezza pubblica e limitare la diffusione del COVID-19 nell’Isola.

Secondo i criteri di sicurezza volti all’eliminazione del Rischio, l’ultimo anno è stato particolarmente difficile per prenotare le vacanze.

Spagna Francia e Cipro non sono solo Paesi di grande fascino, caratterizzati da rispetto verso le bellezze naturalistiche, ma sono anche nazioni in cui si è sviluppata una profonda attenzione alle tematiche sociali, che riconoscono la centralità della tutela dei propri cittadini e dei turisti, delle vere Life First Nations!

KELONY® ha scelto di consigliare tali mete pensando alla salvaguardia dei viaggiatori valutando la solidità di tali Paesi nei confronti del Rischio complessivamente inteso, attraverso il KELONY® Risk-Rating e la nuova Scienza del Rischio.

The post Vacanze nel Mediterraneo, ecco i Paesi più sicuri appeared first on Excellence Magazine.