ucciso-a-coltellate-un-responsabile-centro-rifugiati
Spread the love

Il direttore è stato accoltellato questo venerdì mattina da un richiedente asilo originario del Sudan.

Après avoir échangé avec @bayrou, je me rendrai à Pau en fin d’après-midi pour rencontrer les personnels de l’association ainsi que les élus à la suite de la dramatique agression de ce matin. J’adresse mes sincères condoléances à la famille de la victime et ses proches.

— Gérald DARMANIN (@GDarmanin) February 19, 2021

Questo venerdì, 19 febbraio, un responsabile centro rifugiati è stato ucciso a coltellate da un richiedente asilo. La tragedia si è consumata questa mattina intorno alle ore 11:00 a cour Léon-Bérard, nel comune francese di Pau. La vittima, 46 anni, direttore presso il Centro di accoglienza per richiedenti asilo (Cada) Isard COS, è morta sul colpo. Il responsabile è un sudanese di 38 anni. Secondo quanto riferiscono i rapporti ufficiali delle autorità locali, forze di polizia e ambulanza sono immediatamente accorse sul posto. Dal suo account Twitter, il politico Gérald Darmanin ha annunciato di aver incontrato a mezzogiorno il sindaco del MoDem (Movimento Democratico) della città François Bayrou. Il tweet dichiara anche il suo arrivo a Pau verso “fine pomeriggio per incontrare anche il personale del centro.”

LEGGI ANCHE >>> Proteste in Myanmar: muore all’ospedale la ragazza ferita dalla polizia

L’assassino era già noto alla polizia

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> La compagna di Jamal Khashoggi si rivolge a Joe Biden

L’assassino non alloggiava nel centro rifugiati, ma i media riferiscono che in quel luogo aveva ricevuto assistenza medica in passato. Eppure, il volto dell’aggressore sudanese non è nuovo al registro della polizia: il criminale è noto agli agenti locali per precedenti atti di violenza e, nonostante abbia passato qualche mese dietro le sbarre, il suo nome risultava tuttavia sconosciuto ai servizi di Intelligence. I rapporti della polizia e le fonti municipali dichiarano che pochi minuti prima dell’omicidio, al malvivente era appena stato rifiutato lo status di rifugiato dall’ente pubblico OFPRA (Office Français de Protection de Réfugiés et Apatrides); l’Ufficio francese per la protezione dei rifugiati e degli apolidi.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter

Agression au couteau dans un centre d’accueil de Pau : Gérald Darmanin accueilli sur place par François Bayrou pic.twitter.com/NiFcA2XGYd

— CNEWS (@CNEWS) February 19, 2021

Il centro di accoglienza CADA Isard COS per richiedenti asilo è un centro con 257 posti che offre a ai rifugiati e agli apolidi “un sostegno allo stesso tempo completo e specifico per ogni situazione”, con posti alloggio sparsi nei diversi quartieri della celebre città d’arte francese.

PER RIMANERE INFORMATO SU TUTTE LE NOTIZIE DEL GIORNO GUARDA IL TG DI YESLIFE

Fonte LCI

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *