tre-sorelle-lanciano-la-prima-floral-farm-per-immergersi-nella-campagna-toscana
Spread the love

Partite dalla raccolta di fiori selvatici, graminacee e varietà spontanee, oggi coltivano oltre duecento specie e quattrocento varietà di fiori e fogliami in campo aperto, non in serre,  così da permettere lo sviluppo e la crescita delle piante nel rispetto della natura, del susseguirsi delle stagioni. «Le prime fioriture iniziano a marzo con i tulipani, narcisi e iris. Poi ci sono quelle primaverili di papaveri e fiordalisi; a giugno c’è la fioritura delle rose e poi partono quelle estive la cui regina è la dalia, un fiore su cui abbiamo investito molto perché è rustico, con una varietà di colori e una finestra di fioritura ampia. Si arriva poi in estate con la cosmea e la zigna».  Spiega la floral designer.

MONICASPEZIA

I loro fiori sono utilizzati per i matrimoni e gli eventi ma condividono la loro esperienza anche con incontri di formazione, per chi ha intenzione di dedicarsi alla coltivazione ecosostenibile. È possibile anche concedersi un’esperienza floreale nel loro giardino con una visita guidata, per far immergere nella bellezza naturale del luogo e ispirare la creatività. Si può raccogliere una selezione di fiori da portare a casa, imparare a realizzare delle composizioni floreali e concludere l’esperienza con un aperitivo a base di prodotti locali circondati dal panorama toscano. Un’occasione per evadere dalla città e avere un contatto concreto e manuale con la natura.

Lisa Poggi
Lisa Poggi