tradizioni-italiane-per-il-lunedi-dell’angelo

Tradizioni italiane per il Lunedì dell’Angelo

Spread the love

Il Lunedì dell’Angelo, o Pasquetta, così come la Pasqua, è fatto di tradizioni che cambiano di regione in regione, vediamo quindi come si festeggia in Italia. Un viaggio tra le usanze e gli eventi più interessanti dello stivale.

Come si festeggia la Pasquetta in Italia

Il lunedì di Pasqua, nota come Pasquetta, è una giornata di festa in tutta Italia, preceduta dalla domenica di Pasqua.

La festività ricorda l’incontro dell’angelo con le donne giunte al sepolcro, per cui prende il nome di Lunedì dell’Angelo.

Dallo Stato italiano è stata mantenuta la festività civile, così come in altri Paesi del mondo. In Italia rappresenta un giorno di festa in cui si pranza insieme ad amici e parenti, con la tradizionale scampagnata o una gita fuori porta con pic-nic nella natura e attività all’aperto.

Advertisements

Le tradizioni, tuttavia, cambiano anche in base al territorio. Infatti, per ogni regione ci sono usanze diverse. Vediamo, quindi, come si festeggia la Pasquetta nelle varie regioni.

Pasquetta

Nocera Inferiore

Nel comune di Nocera Inferiore, in provincia di Salerno, presso il santuario di Santa Maria dei Miracoli viene celebrata la festa della Madonna dei Miracoli.

Ma non solo.

La festa è dedicata anche a Sant’Eligio, protettore degli animali domestici, e a Sant’Emiddio, protettore contro i terremoti. La festa si svolge il lunedi e il martedi “in Albis”, quando si tiene la processione con gli animali domestici. Questi vengono benedetti prima del rientro al santuario. Le celebrazioni si prolungano fino al giovedì in Albis, con la benedizione eucaristica della città e della valle dal santuario.

A Nocera Inferiore, infatti, è “Pasquetta” al suono della tammorra e al ritmo della tammurriata sia il lunedì che il martedì dopo Pasqua.

Busto Arsizio

A Busto Arsizio, nella provincia di Varese, si tengono altre speciali celebrazioni. Infatti, nella chiesa della Madonna in Veroncora, ha luogo la Sagra dell’insalata e ciapi. Durante l’evento vengono benedetti i trattori degli agricoltori della zona.

Mongiuffi Melia

Altra interessante tradizione riguarda il comune di Mongiuffi Melia, in provincia di Messina.

Qui si rivive l’incontro tra Cristo Risorto e la Vergine. La statua di Gesù parte dalla chiesa di San Sebastiano mentre dalla chiesa di San Nicolò di Bari parte la Vergine Maria coperta dal velo nero.

Le due statue così si incontrano al “Piano degli Angeli” e Maria si spoglia del velo nero indossando il velo bianco. Così le statue si incontrano in un abbraccio simbolico. All’incontro partecipano gli “Angeli di Maria”, otto bambini tra i 5 e i 10 anni che recitano preghiere e canti in onore della Madonna, la omaggiano con dei fiori bianchi e la incoronano Regina della Pace.

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *