tenuta-degli-angeli.-balsamo-degli-angeli,-the-taste-of-history

Tenuta degli Angeli. Balsamo degli Angeli, the Taste of History

Spread the love

Una bellissima tenuta di famiglia, è proprio questa la definizione più adatta per descrivere la Tenuta degli Angeli, situata nella Valle Calepio nella provincia bergamasca, una valle che è attraversata dal fiume Oglio che scende lento per mescolare le sue acque verso il Grande Padre della pianura padana, il fiume Po.

La valle conserva il fascino di una vita rispettosa dei ritmi della natura che, legati al lento procedere delle stagioni, hanno consentito all’uomo di fare la sua storia.

Il fiore all’occhiello dell’azienda, ciò che, accanto ai molti premi e riconoscimenti ricevuti per la produzione vinicola, fa della Tenuta degli Angeli un luogo davvero unico è l’Acetaia. Un progetto nata dalla passione di Pierangelo Testa, figlio dell’inventore delle botti in cemento vetrificato, che hanno portato cambiamenti e migliore qualità, nei processi di vinificazione.

excellence magazine tenuta degli angeli acetaia
Famiglia Testa

Pierangelo scopre il fascino dell’Acetaia durante un fiera, affascinato dai racconti di un amico modenese produttore di botti per aceto balsamico.

Siamo all’inizio degli anni settanta, quando Pierangelo dedica alla nascita di ogni figlio una batteria di botti, con l’intento di lasciarle loro in dote, come esige la tradizione.

Roberta, che insieme alla mamma e ai fratelli porta avanti l’attività iniziata dal padre, ci racconta un mondo affascinante.

Roberta la vostra tenuta produce il Balsamo degli Angeli, un vero elisir di altissimo livello qualitativo.

La nostra Acetaia ha raggiunto una dimensione importante, è collocata tradizionalmente nel sottotetto di un’antica dimora longobarda che la mia famiglia ha restaurato, dove si svolgono degustazioni, convegni, visite turistiche di diverso genere. Abbiamo portato avanti con forza il progetto di nostro padre che ci ha coinvolti e affascinati fino a diventare un asset importante del nostro business.

excellence magazine tenuta degli angeli acetaia

Perché l’Acetaia è collocata nel sottotetto dell’azienda?

L’aceto ha bisogno di calma, di quiete, deve maturare in un luogo areato che subisce i grandi sbalzi termici tipici del nostro territorio. Dal mosto di uve aromatiche cotto in vaso aperto e a fuoco diretto, otteniamo il Balsamo degli Angeli, una salsa agrodolce molto apprezzata.

Come si costruisce una Acetaia?

La caratteristica più specifica è data dalla batteria, una serie di botticelle di gelso, rubinia, ciliegio, castagno, rovere e frassino, di capacità decrescente, raggruppate in serie, che costituiscono gli strumenti di maturazione e affinamento. E’ proprio in questi barili di legni pregiati, infatti, che il balsamo acetifica con processi fermentativi e ossidativi naturali estremamente complessi.

excellence magazine tenuta degli angeli acetaia

Una tradizione familiare, nata per lasciare una dote ai figli, trasformata in business, mi racconta la storia imprenditoriale della sua famiglia?

Mio nonno brevettò, alla fine degli anni ’40, “La Monolitica” una botte in cemento vetrificata all’interno, che modificò in modo significativo i processi di vinificazione, in quanto, queste nuove botti consentivano di avere una maggiore stabilità nel processo di maturazione e di invecchiamento del vino. Una vera innovazione per il settore enologico.

excellence magazine tenuta degli angeli acetaia

Questa attività è stata molto importante sino agli anni 80, con produzione ed esportazione in Francia, Argentina, Svizzera…

Mio padre ha portato avanti l’attività, affiancando lo sviluppo dell’Acetaia e successivamente, nel 1984 dell’azienda vinicola. Purtroppo ci ha lasciati prima di vedere completamente realizzato il suo sogno.

Tenuta degli Angeli

Mi mamma è stata, dopo la morte di nostro padre, il vero centro delle nostre attività, portando avanti l’attività iniziata con lui negli anni ’80 che ha trasformato la produzione delle botti, in manufatti in cemento per l’arredo urbano e in architravi per l’edilizia.

Allo stesso tempo ha portato avanti l’azienda vinicola e il progetto dell’Acetaia.

Ci ha coinvolti nelle varie attività, assegnando a ciascuno di noi un ruolo e una responsabilità precisa.

Io mi occupo dell’Acetaia.

Possiamo quindi parlare di una vera eccellenza di impresa familiare.

Certamente, aggiungerei una azienda in cui l’imprenditorialità femminile ha saputo fare e continua a fare la differenza. Siamo una azienda in rosa, pensi che nel 2019 la RAI ci scelse per realizzare un servizio proprio sull’imprenditoria femminile!

Il vostro claim è Taste of History, perché lo avete scelto?

Per noi significa trasferire l’importanza della tradizione, far comprendere che il Balsamo egli Angeli ha un tempo definito di maturazione che deve che essere rispettato. Il mosto cotto acetifica nel tempo, vive il suo percorso di trasformazione portando con sé una storia che ne determina la qualità.

Balsamo degli Angeli

Un po’ come la nostra storia famigliare e imprenditoriale, fatta di tradizione ma anche di innovazione, di capacità di portare cambiamenti per adeguarsi ai tempi, senza però perdere il contatto con il passato che ha cultura e radici profonde.

 

Per questo abbiamo scelto di utilizzare “il gusto della storia” come claim per il nostro Balsamo degli Angeli.

The post Tenuta degli Angeli. Balsamo degli Angeli, the Taste of History appeared first on Excellence Magazine.

Related Posts