svizzero-con-il-cadavere-in-auto:-era-il-suo-compagno

Svizzero con il cadavere in auto: era il suo compagno

Spread the love

SPAGNA

09.04.2021 – 09:08

Quella dell’88enne svizzero, deceduto da oltre tre settimane, sarebbe stata una morte naturale.

Si sospetta che l’uomo volesse fare rientro in Svizzera con la salma a bordo.

GIRONA – Svelata l’identità del cadavere ritrovato sul sedile passeggero di una vettura fermata in Spagna mentre sfrecciava in senso contrario. Il conducente è uno svizzero 66enne di origini spagnole, con doppia nazionalità. Secondo quanto riporta il giornale spagnolo El País il corpo ritrovato apparterrebbe al compagno del conducente, un uomo svizzero di 88 anni. La salma è stata trasportata all’Istituto di Medicina Legale di Girona per eseguire l’autopsia. In attesa del rapporto autoptico, gli investigatori non credono al momento che la morte sia stata innaturale. Si sospetta che l’uomo sia deceduto e che il compagno lo volesse riportare in Svizzera. Secondo alcune fonti dell’inchiesta il copilota potrebbe essere morto da oltre tre settimane. Sulla base di alcune prove trovate all’interno dell’autovettura, il sospetto è che il veicolo circolasse già da diverse giorni in varie città della Spagna. 

I fatti – Il 66enne stava circolando a bordo di una Citroën C-3 bianca quando si è imbattuto in un controllo della Polizia di frontiera francese nel comune di Le Boulou. Improvvisamente il conducente aveva fatto inversione di marcia, circolando in contromano per 40 chilometri e ignorando i richiami delle forze dell’ordine. Dopo una folle corsa il 66enne ha poi avuto un incidente ed è stato arrestato da degli agenti antisommossa a Jafre, Catalogna. Secondo alcune fonti sentite dal quotidiano spagnolo, l’uomo avrebbe fornito delle versioni contraddittorie nella ricostruzione dei fatti.

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *