sepe-(fials):-“gli-operatori-no-vax-hanno-il-diritto-di-non-vaccinarsi,-il-dl-covid-limita-i-diritti-della-persona”.

Sepe (FIALS): “gli operatori no-vax hanno il diritto di non vaccinarsi, il DL Covid limita i diritti della persona”.

Spread the love

Alfredo Sepe (FIALS) difende gli operatori sanitari e socio-sanitari no-vax: “hanno il sacrosanto diritto di non vaccinarsi, il DL Covid limita i diritti della persona”.

“Gli operatori NO VAX hanno il pieno diritto di esercitare i propri diritti e la loro libera scelta di non vaccinarsi, è inaccettabile che qualcuno venga costretto alla vaccinazione, questa è una limitazione delle libertà personale ed individuale degli operatori sanitari” – è quanto dichiara Alfredo Sepe, segretario provinciale della FIALS di Bologna.

“Nonostante ci siano molteplici alternative per contemperare il diritto alla salute dei cittadini ed il diritto soggettivo di non sottoporsi ad un trattamento sanitario contro la propria volontà , le aziende parlano di sospensione e decurtazione dello stipendio, un atto punitivo per chi ha dato tanto prima/durante ed ad oggi per contenere gli effetti della pandemia, anche ammalandosi in corsia” – aggiunge.

“Altro aspetto dubbio è sottoporre alla vaccinazione chi ha già contratto il COVID – 19, quindi protetto dagli anticorpi (usati anche in sperimentazione per i pazienti malati di Covid-19) la soluzione è riallocare in altre unità/operative/servizi la percentuale di operatori sanitari che ha deciso di non vaccinarsi, parliamo sulle 4 Aziende di circa il 10% del personale, abbiamo centinaia di uffici e servizi dove poter allocare temporaneamente questo personale” – continua Sepe.

“Abbiamo il sentore che le Aziende lasciando a casa gli operatori No Vax senza stipendio (si parla di circa 1300 persone senza stipendio per 1500 € netti al mese circa per 9 mesi, visto che si parla di sospensione fino al 31.12.2021, farebbero risparmiare all’azienda circa 17.550.000 milioni di euro) ecco spiegata la scelta di non riallocarli, visto che ce né ampia possibilità, qui si vuole fare cassa sulla pelle dei lavoratori” – chiosa l’esponente findacale.

“Interverremo con il nostro studio legale per tutelare i diritti dei lavoratori No Vax, allo stesso tempo pensiamo che la gente vada sensibilizzata al vaccino e non obbligata con atteggiamenti di costrizione che violano diritti e libertà sanciti dalla costituzione” – conclude Sepe.

L’articolo Sepe (FIALS): “gli operatori no-vax hanno il diritto di non vaccinarsi, il DL Covid limita i diritti della persona”. proviene da AssoCareNews.it – Quotidiano Sanitario Nazionale.

Related Posts