scopri-i-trucchi-per-affettare-la-cipolla-senza-piangere

Scopri i trucchi per affettare la cipolla senza piangere

Spread the love

Febbraio 18, 2021Virgilia Panariello

Quante volte avete tagliato le cipolle ma non riuscite a trattenere le lacrime? Ecco i trucchi affettare la cipolla senza piangere!

In cucina non si può farne almeno della cipolla, un alimento indispensabile per insaporire tanti piatti, come ragù, sugo, zuppe e vellutate. Non solo a volte lo ritroviamo come ingrediente principale per preparare anche sfiziosi finger food come anelli di cipolle, ecco la ricetta perfetta per prepararli!

Anche se non sempre apprezzata da alcuni visto per l’odore e un sapore molto forte, ma non se ne può fare almeno se si desidera preparare un soffritto, ecco come farlo alla perfezione, seguite il consiglio così da non commettere errori.

Ma c’è un piccolo problema, ogni volta che si taglia o affetta la cipolla si inizia a piangere, capita a tutti! Si percepisce subito un forte bruciore agli occhi e iniziano a lacrimare tanto, questo diventa davvero un disagio quando si decide di utilizzarle in cucina. Noi di Mammeincucina vi sveliamo i trucchi per affettare la cipolla senza piangere!

Trucchi per affettare le cipolle senza piangere

Visto che la cipolla è indispensabile in cucina cerchiamo di capire come affettarla o tagliarla senza lacrimare. La lacrimazione degli occhi dipende dalla allinasi una sostanza presente nella cipolla che si libera quando si taglia.

Foto da Adobe Stock

Questa sostanza è indispensabile per la cipolla,  perchè la tiene lontana da predatori e dagli erbivori. Purtroppo l’allinasi è una sostanza gassosa che si diffonde facilmente nell’aria e quando arriva agli occhi si percepisce un forte bruciore e gli occhi lacrimano. Quindi non è altro che una risposta del nostro corpo quando entra in contatto con una sostanza estranea.

Allora cerchiamo di capire come affettare la cipolla senza lacrimare!

  1. Mettere in ammollo in acqua: sbucciate la cipolla e tagliale a metà. Riempite una ciotola con acqua fredda e lasciate dentro per una ventina di minuti. Poi asciugate con carta assorbente e potete utilizzarla senza problemi. Quello che accade è semplice si va a ridurre la velocità di reazione della sostanza di conseguenza quando l’affettate non si incorre il rischio di piangere! L’unico svantaggio è che il sapore si percepisce di meno, magari è una buona soluzione per chi preferisce un piatto dal sapore più delicato, o per chi non la preferisce tanto!
  2. Lasciare in freezer: prima di utilizzarla dovete sbucciarla e tenerla in freezer per 15 minuti e poi l’utilizzate. Non prolungate il tempo perchè rischiate di farla indurire troppo. L’azione del freddo non fa altro che ridurre notevolmente l’allinasi.
  3. Bagnare spesso la lama del coltello: riempite una ciotola con acqua e mentre tagliate o affettate la cipolla bagnate spesso in acqua la lama. Questa è una buona soluzione!
  4. Accendere la cappa di aereazione: quando tagliate la cipolla potete mettervi sotto la cappa e accenderla, in questo modo l’allinasi essendo una sostanza gassosa quindi volatile viene aspirata.

Nel caso in cui dovete utilizzare più cipolle, il consiglio è di procedere un pò per volta, non sbucciate tutte insieme. Il trucco sta nel tagliare a metà la cipolla e poi l’affettate, ma mano che passate alle altre mettete in una ciotola e coprite con un coperchio, così non percepirete il fastidio agli occhi!

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *