sara-un’italia-quasi-tutta-“gialla”

Sarà un’Italia quasi tutta “gialla”

Spread the love

ITALIA

14.05.2021 – 06:00

Sono attesi per oggi i nuovi dati della Cabina di regia. In bilico rimane solo la Valle d’Aosta

E per alcune Regioni si apre lo spiraglio della zona bianca. Ma non da subito.

ROMA – Venerdì è diventato ormai il giorno dei “nuovi” colori per l’Italia che, seguendo il trend positivo delle ultime settimane, oggi dovrebbe diventare ancora più gialla.

La decisione, sulla base dei numeri che la Cabina di regia dell’Istituto superiore di sanità diffonderà in giornata, sarà resa nota solo nelle prossime ore. Stando alle anticipazioni dei media della vicina Penisola, a partire da lunedì l’Italia dovrebbe essere tutta gialla, con la sola eccezione della Valle d’Aosta, che si trova in bilico e potrebbe quindi restare nella fascia arancione.

Una decisione che, qualora dovesse essere confermata, non sarebbe accolta con piacere dal presidente valdostano, Erik Lavévaz, che ha inviato una lettera al ministro della Sanità italiano, Roberto Speranza, chiedendo l’inserimento della regione in zona gialla da lunedì.

Se così non sarà, gli unici cambiamenti effettivi sarebbero quindi le “promozioni” di Sicilia e Sardegna nella zona a basso rischio. Se però si alza l’occhio verso l’orizzonte, si intravede per alcune Regioni la possibilità di un passo ulteriore. I dati preliminari mostrano infatti che ci sono ben tre situazioni regionali con numeri che sono, potenzialmente, da zona bianca: il Friuli Venezia-Giulia, il Molise e la Sardegna. La decisione non sarà in ogni caso immediata, ma richiederà una stabilizzazione dei numeri sull’arco di tre settimane.

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *