sanremo,-chi-e-francesco-renga:-tutto-sul-cantante-di-“quando-trovo-te”

Sanremo, chi è Francesco Renga: tutto sul cantante di “Quando trovo te”

Spread the love

Francesco Renga, all’anagrafe Pierfrancesco Renga, classe 1968, nato a Udine ma cresciuto a Brescia, tornerà a calcare il palco dell’Ariston con la canzone “Quando trovo te”.

Francesco Renga
Con la canzone “Quando trovo te” Francesco Renga tornerà sul palco del teatro Ariston per la 71esima edizione del festival della canzone italiana (Getty Images)

Francesco Renga, una carriera da interprete che non conosce limiti e una voce potente, si presenterà al festival di Sanremo che lo aveva consacrato al successo nel 2001 quando calcò il palco dell’Ariston tra le nuove proposte con la canzone “Raccontami…” che gli fece guadagnare il premio della critica. Scopriamo qualcosa in più della sua vita.

LEGGI ANCHE -> Sanremo, Amadeus annuncia una nuova super ospite: gradito ritorno all’Ariston

La vita di Francesco Renga, dalla perdita della mamma ai primi successi con i Timoria

Francesco Renga nasce a Udine in Friuli Venezia Giulia il 12 giugno del 1968. A causa del lavoro del papà che è un maresciallo della Finanza stanziato a Muggia, un piccolo paesino di circa 12mila abitanti, il piccolo Francesco nasce a Udine.

Dopo poco tempo però, circa due anni, l’intera famiglia si trasferisce a Brescia dove risiede per molto tempo e dove Renga trascorre i primi anni di infanzia e tutta la sua giovinezza.

Il giovane Francesco si diploma al Liceo scientifico statale Nicolò Copernico. Il padre, ex maresciallo della Guardia di Finanza, vedeva per lui un futuro in divisa e per questo partecipa al concorso per entrare nell’Accademia della Guardia di Finanza.

Nonostante avesse superato le prime selezioni, Renga si iscrive alla facoltà di Economia e commercio. Ma qualcosa dentro di lui gli suggeriva che quella non era la sua strada. Dunque, si trasferisce all’Istituto Europeo di Design a Milano.

Anche questo però non lo soddisfa, tanto che prende la decisione sofferta ma rivelatasi molto fortunata di lasciare gli studi e dedicarsi al suo unico grande amore: la musica.

Nel 1987, però, Francesco perde la mamma, una figura per lui molto importante, che era affetta da una leucemia. Questo evento drammatico ha molto segnato il cantante che quando nel 2004 è diventato padre ha dato a sua figlia il nome di Jolanda, quello della sua adorata madre.

La sua carriera musicale inizia nel lontano 1984 quando partecipa al concorso musicale Deskomusic insieme al suo primo gruppo, i Modus Vivendi.

A qual concorso però Renga farà un incontro destinato a cambiargli la vita per sempre. Incontra un’altra band dal nome Precious Time con i quali il cantante entra in sintonia e con i quali nasce una sintonia che porterà Renga a lasciare il suo gruppo.

Entra dunque nei Precious Time, che subito dopo cambiano nome in Timoria e nell’anno a seguire non solo il gruppo vince la seconda edizione del concorso ma da quel momento e per i successivi 13 anni Renga sarà legato ai Timoria.

La carriera da solista e la sua vittoria a Sanremo

La sua carriera da solista inizia nel 2000 ma presto arriverà l’evento destinato a cambiargli la vita. Partecipa al Festival di Sanremo 2001 fra i Giovani con il singolo “Raccontami… che lo porta a vincere il Premio della Critica.

Ma quella non sarà l’unica volta in cui Renga calca il palco dell’Ariston. Il cantante torna a Sanremo nel 2005 con uno dei suoi più grandi successi dal titolo “Angelo” che lo portano a vincere la 55esima edizione del festival.

Renga torna nella cittadina ligure anche nel 2009 e si presenta al festival con “Uomo senza età” ma nel 2010, quando la kermesse è condotta da Antonella Clerici, il cantante è uno degli ospiti d’onore della serata.

Nel 2010 Renga partecipa al Wind Music Awards con il suo fortunatissimo album “Orchestraevoce” che gli farà vincere un disco di platino. Nel 2011, invece, vince il disco d’oro con il singolo “Un giorno bellissimo.

A questo punto sul palco di Sanremo, nel 2011, Francesco Renga si presenta insieme con i Modà ed Emma Marrone con il brano “Arriverà” che non vince ma che riscuote un grandissimo successo di pubblico e critica.

Non solo Sanremo però per il cantante bresciano. Nel 2015 viene scelto come giudice fisso alla 14ª edizione di Amici di Maria De Filippi insieme con Loredana Bertè e Sabrina Ferilli.

Dal 4 novembre 2020 Renga partecipa al programma televisivo “All Together Now – La musica è cambiata” in qualità di giurato d’eccezione insieme a J-Ax, Anna Tatangelo e Rita Pavone.

Quest’anno però il festival della canzone italiana non poteva fare a meno della sua voce romantica e della sua anima rock. Per questo lo vedremo sul palco del teatro Ariston con la canzone “Quando trovo te“.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

Francesco Renga e la sua vita privata: dal matrimonio con Ambra Angiolini alla sua nuova compagna



Francesco Renga, 53 anni, non è un frequentatore di eventi mondani e raramente gli piace apparire sulle copertine delle riviste patinate. Tuttavia, abbiamo degli elementi interessanti che riguardano la sua vita privata.

Sappiamo che ha perso la mamma a causa di una leucemia quando aveva meno di 20 anni e questo lo ha fatto molto soffrire tanto da lasciarne il ricordo in una sua canzone dal titolo “Tracce di te“.

Il padre, maresciallo della Finanza in pensione, ha l’Alzheimer. “Quando lo vado a trovare – aveva dichiarato in un’intervista al Corriere – l’unica cosa che ricorda è mamma, racconta sempre di lei“.

Dopo la lunga relazione, durata 11 anni, con l’attrice Ambra Angiolini dalla quale il cantante ha avuto due figli, Jolanda e Leonardo, non si sa molto della sua vita sentimentale.

Sappiamo che la storia con Ambra Angiolini è finita ufficialmente nel 2015 e che per un periodo nella vita del cantante non ci sono state donne.

La sua nuova compagna, Diana Poloni, si occupa di risorse umane in un’azienda del settore distributori automatici.

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *