risotto-ai-funghi-con-il-bimby,-pronto-in-un-paio-di-mosse!
Spread the love

Il risotto ai funghi con il Bimby è un primo piatto tanto sfizioso quanto semplice e prepararlo è davvero facile e veloce.

Un grande classico della cucina italiana è il risotto ai funghi. Con il Bimby è ancora più facile prepararlo e servirlo a tavola, ben caldo. Il risultato è un primo piatto cremoso e profumato, reso molto particolare dalla presenza del suo ingrediente principale. Per questa preparazione, vanno bene molte varietà di funghi, come gli champignon e i porcini. Qualsiasi tipologia scegliate, i tempi e i metodi di cottura rimangono gli stessi.

Non rimane altro che trasferirci in cucina!

9 ricette autunnali per la tua tavola

Risotto ai funghi Bimby
Risotto ai funghi Bimby

Preparazione della ricetta per il risotto ai funghi con Bimby

  1. Per cominciare, pulite i funghi porcini. Tagliate i gambi e raschiate via la terra, aiutandovi con un pennellino. Tagliateli in quattro parti (o nel modo in cui più preferite).
  2. Sbucciate e tagliate a fette la cipolla. Mettetela nel boccale del robot da cucina per tritarla per 5 secondi, a velocità 7.
  3. Aggiungete l’olio e fate soffriggere a 100°C per 3 minuti, a velocità 1 antiorario.
  4. Unite anche i funghi fatti a pezzi e fate cuocere per 20 minuti, a 100°C e a uguale velocità.
  5. Versate con questi ingredienti anche il riso e aggiungete il vino bianco a filo.
  6. Fate cuocere per altri 3 minuti, sempre a 100°C e velocità 1 antiorario.
  7. Trascorso questo tempo, versate il brodo (ben caldo) e salate. Riprendete a cuocere per il tempo di cottura del riso, alle stesse temperatura e velocità mantenute fino ad adesso.
  8. Terminata la cottura, lasciate riposare pochi minuti e, poi, aggiungete formaggio e prezzemolo per mantecare. In ultimo, impiattate.

Conservazione

Con pochi sforzi, questo risotto ai funghi con il Bimby per due persone è pronto. Servitelo ben caldo e, proprio perché va mangiato al momento, è sconsigliata la conservazione.

Se non avete il robot da cucina potete, però, addentrarvi a cucinare la ricetta classica che stupirà tutti per la vostra bravura.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *