rimini,-deceduta-a-seguito-di-un’operazione-odontoiatrica:-a-stroncarla-una-“dissecazione-dell’aorta”

Rimini, deceduta a seguito di un’operazione odontoiatrica: a stroncarla una “dissecazione dell’aorta”

Spread the love

Rimini, donna deceduta dal dentista

Rimini, donna deceduta dal dentista

Una pensionata è deceduta a seguito di un intervento odontoiatrico di routine. La donna, 76enne, era già affetta da un disturbo di tipo cardiaco. L’autopsia ha mostrato una dissecazione dell’aorta”.

Rimini, anziana deceduta dopo operazione odontoiatrica

La tragedia è accaduta nella mattinata di venerdì 4 giugno a Rimini, in Emilia-Romagna. Alla signora è stata eseguita un’operazione di implantologia in uno studio dentistico del centro della città. Non era la prima volta che la donna si sottoponeva ad una simile procedura odontoiatrica. In precedenza, tuttavia, lo stesso intervento si era risolto non provocando significative complicanze.

Anche questa volta la situazione sembrava completamente sotto controllo. Infatti, anestesia e intervento non risultavano inizialmente aver portato a nessun problema. La donna, però, ad un certo punto ha cominciato ad avvertire un malore, mentre si riposava sul lettino dopo l’intervento.

Le sue condizioni sono quindi peggiorate molto rapidamente. Immediatamente, l’assistente del dentista ha cercato di mettere in atto le “pratiche d’emergenza”. Il tentativo di aiuto però non ha portato a nessun risultato.

È stato inutile avvisare il 118, la donna è deceduta prima che si potesse anche solo provare ad intervenire. Riscontrata la morte, sono state coinvolte le Forze dell’Ordine locali. Inoltre, sono stati attivati dei membri dei Nas di Bologna. Quest’ultimi hanno avuto l’incarico di controllare che lo studio medico fosse in regola e la correttezza dell’intervento appena eseguito.

La signora 76enne aveva due figli. Domenica 6 giugno si sceglierà il giorno del suo servizio funebre.

L’incidente di Rimini: gli accertamenti e l’autopsia

Paolo Gengarelli, magistrato e sostituto procuratore, ha immediatamente ricevuto notizia del tragico fatto. Gengarelli ha, di conseguenza, richiesto che si eseguisse subito un’autopsia. Inoltre, la famiglia della 76enne deceduta si è affidata all’avvocato Alessandro Petrillo.

Sabato 5 giugno, nel pomeriggio, sono giunti gli esiti dell’autopsia. Ad occuparsi della procedura è stato Marco Palpacelli, un anatomopatologo di Ancona. L’esame ha rilevato una dissecazione dell’aorta. Questo fenomeno imprevedibile e fulmineo porta alla spaccatura dell’aorta e ad una conseguente emorragia interna. Sembra, quindi, che si sia trattato di qualcosa di esterno rispetto all’intervento odontoiatrico.

Tragedia di Rimini: le dichiarazioni

Appresi i risultati dell’autopsia, uno dei figli della pensionata ha affermato: “Speravo che non fosse colpa di nessuno il dolore per la perdita è profondo, ma immaginare che la morte si sarebbe potuta evitare lo avrebbe reso insostenibile”.

Sulla stessa linea è stata la dichiarazione dello stesso Petrillo: “E’ stata una morte imprevedibile. Nonostante l’immenso dolore che stanno vivendo, i familiari sono però sollevati dal fatto che non ci sia stata colpa da parte di nessuno e che la morte sia avvenuta in modo spontaneo. I parenti ci tengono anche a ribadire che nessun esposto era stato presentato“.

Leggi anche: Operaio morto schiacciato dalla ruspa in un cantiere: tragedia a Rimini

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *