quando-mi-vaccino?-arriva-l’app-che-prevede-la-data-di-vaccinazione.-ecco-come-funziona

Quando mi vaccino? Arriva l’app che prevede la data di vaccinazione. Ecco come funziona

Spread the love

Una start up polacca ha predisposto un calcolatore on line in grado di stimare tramite un algoritmo le date della somministrazione della prima e della seconda dose

E’ possibile rispondere alla fatidica domanda “quando mi vaccinerò” grazie ad un calcolatore on line predisposto in forma gratuita dalla start up polacca Omia Calculator. Il calcolatore, utilizzabile anche sotto forma di app, permette di stimare i tempi d’attesa della vaccinazione.

Il modulo richiede di specificare l’età e l’appartenenza a specifiche categorie a rischio (per professione esercitata o patologie pregresse) per calcolare il numero di persone che hanno precedenza nella fila e da lì, in base alla velocità di vaccinazione e alla quantità di dosi prevista nel piano vaccinale, riesce a stimare grazie ad un algoritmo l’intervallo di tempo all’interno del quale verranno somministrate la prima e la seconda dose.  

Ad esempio, una persona di 65 anni senza patologie pregresse e che non appartiene a nessuna categoria con priorità, si ritrova con un minimo di 12090042 persone a un massimo di 20.515.365 persone che lo precedono in fila quindi, in base alla velocità di vaccinazione pari a 1.166.000 dosi a settimana e al tasso di copertura di 70,8%, il soggetto riceverà la prima dose tra il 31 luglio e il 9 novembre e la seconda tra il 21 agosto e il 30 novembre.

Per un trentenne, invece i tempi si allungano: e la prima dose potrebbe essere somministrata in un periodo di tempo compreso tra il 9 novembre 2021 e il 20 aprile 2022.

La stima tiene conto della costituzione di 6 gruppi di vaccinazione con priorità, come previsto dal Documento sulla seconda fase del piano nazionale di vaccinazione pubblicato l’8 febbraio 2021. 

Fino ad ora quello di Omni Calculator non è un calcolatore ufficiale, ma mostra un buon grado di affidabilità. Il progetto è stato realizzato dalla matematica Anna Szczepanek, ricercatrice dell’Università Jagellonica di Cracovia, e dall’italianista Anna Wójcicka, che ha prestato consulenza per la parte linguistica.

La campagna di vaccinazione in Italia

In Italia sono state immunizzate 1.652.031, pari al 2,27% della popolazione. In totale sono state somministrate 5.417.678 dosi su un totale di 6.542.260, pari all’82%. 3.765.647, il 6,31% della popolazione, ha ricevuto la prima dose. 

I vaccini utilizzati nella campagna italiana di immunizzazione sono quelli delle case farmaceutiche Pfizer/biontech, Moderna e Astrazeneca.

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *