processo-lampo-per-lo-schiaffeggiatore-di-macron:-condannato-a-18-mesi
Spread the love

PARIGI – Il disoccupato 28enne simpatizzante dei gilets jaunes che ha schiaffeggiato il presidente francese Macron durante una sua visita a Valence è stato condannato a 18 mesi di reclusione, di cui 4 da scontare.

Ma non è tutto. Come riferisce Le Monde, sarà privato dei diritti civili per tre anni, del diritto di detenere armi per cinque e non potrà svolgere alcuna funzione pubblica a vita. L’uomo dovrà inoltre essere seguito da uno psicologo.

La pena di 18 mesi di reclusione corrisponde a quanto richiesto dal procuratore incaricato del processo-lampo tenutosi oggi. «Quello schiaffo non voleva solo ferire, ma anche umiliare», ha affermato. Il gesto avrebbe quindi avuto, intrinsecamente, anche un carattere politico.

Dal canto suo, l’imputato aveva ammesso: «Sono stato un po’ impulsivo, è stato un atto riprovevole, ma non era premeditato». Tuttavia, «è indubbio che le mie parole (l’incitamento cavalleresco “Montjoie ! Saint-Denis!“, ndr.) hanno avuto un impatto, su Macron, su tutti i gilet gialli e i patrioti». 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *