pierluigi-diaco-parla-dei-rapporti-con-alberto-matano-e-con-i-suoi-collaboratori-e-dice:-“basta-guardare-…”
Spread the love

Pierluigi Diaco, dopo lo stop di “Io e te”, il programma che è andato in onda sulla Rai fino al 4 settembre quando ha subìto una chiusura anticipata a causa del covid e poi non è più stato confermato nei palinsesti Rai, è tornato a condurre un altro programma, questa volta in seconda serata dal titolo “Ti sento”…

Dopo la chiusura di “Io e te” anche abbastanza inaspettata perché la trasmissione andava molto bene e piaceva tanto, Pierluigi Diaco ebbe solo belle parole verso la dirigenza Rai dicendosi fiducioso perché, dopo aver proposto un altro programma stava aspettando la decisione e, disse anche, che qualunque questa sarebbe stata, lui l’avrebbe accetta di buon grado stimando tanto i vertici Rai. E così è stato, Pierluigi Diaco è tornato a condurre una trasmissione nuova che, piano piano, sta facendo affezionare il pubblico.

Pierluigi Diaco, dopo gli attacchi di questa estate è uscito dai social

Pierluigi Diaco, durante l’estate scorsa mentre conduceva Io e te affiancato anche dalla bravissima e simpaticissima Katia Ricciarelli, nonostante riscuotesse un ottimo successo di pubblico, veniva massacrato sui social perchè veniva sempre messo in evidenza il suo carattere, a tratti brusco, a tratti ruvido.

Pierluigi Diaco, dopo aver resistito per un po’, ha deciso di cancellarsi dai social e sparire dal virtuale per viversi solo il reale.

Questa decisione l’ha poi anche commentata con Mara Venier che ha detto al pubblico che lei gli è stata molto vicina quando Pierluigi Diaco ha vissuto quel tormento causato dai social, perché Diaco, non riusciva proprio a sopportare tutti quegli attacchi.

Pierluigi Diaco dice la sua sul suo carattere sul rapporto con i colleghi

Pierluigi Diaco ha rilasciato un’intervista al quotidiano Il Giornale, in occasione della quale ha parlato della sua nuova trasmissione Ti sento e di tanto altro.

Pierluigi Diaco ha detto che Ti sento è un programma per il quale “abbiamo puntato molto sulla confezione …  Le prime quattro puntate hanno avuto una media del 4,6% (che corrispondono a circa 375 mila telespettatori): 2,1 punti in più rispetto ai mesi precedenti in quella fascia oraria“.

E poi Diaco ha anche aggiunto: “Tutta la narrazione che c’è stata su di me la scorsa estate non corrisponde a verità: è stato il frutto di una sorta di pigrizia di alcuni colleghi giornalisti, anche dei media tradizionali, che basano gli articoli su pochi tweet. Ma io non ho mai ceduto e non voglio cedere al ricatto degli odiatori dei social”.

Ha anche detto di essere “felice di essere un giovane vecchio e di fare una tv dolce, distesa, dilatata“.

Poi, a proposito dei rapporti con i colleghi e della lite con Alberto Matano ha detto: “come ha puntualizzato Alberto in un’intervista, non c’è mai stato alcun problema … basta riguardare le puntate di Io e te per constatare che le liti con i collaboratori di cui si è parlato “sono tutte falsità“.

E poi ha anche spiegato: “Certo, io sono una persona scrupolosa ed esigente, prima con me stesso e poi con la mia squadra”.

A proposito dei social che gli si sono rivoltati contro ha detto: “Lavoro in radio e in tv da quando avevo 15 anni. È naturale essere destinatari di apprezzamenti, di giudizi o pregiudizi. Non rispondo mai a nessuno perché chi fa questo mestiere deve saper incassare le critiche. Però resta singolare che ci sia così tanta attenzione su un programma in onda alle due del pomeriggio”.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *