per-l’attore,-per-ora,-non-riusltano-accuse-formali
Spread the love

Lescamotage narrativo visto e letto in tantissimi libri e film gialli – in cui una pistola che doveva essere a salve è caricata con proiettili veri – è purtroppo diventato realtà. E a rimetterci è stata – per ora – una giovane donna. Ma il bilancio delle vittime potrebbe aumentare.

Alec Baldwin, 63 anni, stava girando una scena del film western Rust, alle porte della città di Santa Fe, negli Stati Uniti. A un certo punto, maneggiando una pistola e ignaro che fosse stata caricata con proiettili veri, ha fatto partire dei colpi, che hanno raggiunto due persone poco distanti.

Alec Baldwin

L’attore americano Alec Baldwin

I proiettili hanno colpito Halyna Hutchins, 42 anni, la direttrice della fotografia della pellicola, che è stata dichiarata morta all’arrivo presso lo University of New Mexico Hospital. Joel Souza, 48 anni, regista del film, è ora ricoverato in condizioni molto critiche in terapia intensiva al Christus St. Vincent Regional Medical Center e sta lottando tra la vita e la morte.

Per ora, nessuna accusa per Alec Baldwin

Come ha riportato il giornale Santa Fe New Mexican, dopo l’incidente l’attore si è presentato spontaneamente e in lacrime al commissariato per raccontare la sua versione dei fatti, che finora sono stati ritenuti plausibili dagli agenti. Le riprese del film, ovviamente, sono state interrotte a tempo indeterminato, per permettere alla polizia di effettuare tutti i rilevamenti e le indagini del caso.

alec baldwin

L’home page del Santa Fe New Mexican che riporta la notizia e mostra l’attore disperato (santafenewmwxican.com)

Juan Rios, portavoce dello sceriffo, ha spiegato che gli agenti sono intervenuti al Bonanza Creek Ranch in risposta alla chiamata al 911, arrivata all’1 e 50 del pomeriggio, ora locale.

Ricevi news e aggiornamenti

sulle ultime tendenze beauty

direttamente nella tua posta

Per te subito in regalo

LE LEZIONI DI YOGA CON SAYONARA MOTTA

E proprio in questo momento sono in corso le indagini sul tipo di proiettile utilizzato per uccidere e ferire i due membri dello staff. Questo perché, come ha confermato più volte la società di produzione della pellicola, l’arma avrebbe dovuto essere caricata a salve. Per ora, quindi, «l’indagine resta aperta e attiva» e al momento «non sono state presentate accuse all’attore in relazione all’incidente».

iO Donna ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *