otite:-cos’e,-cause,-segni-e-sintomi,-trattamento-e-cura-dell’infiammazione-dell’orecchio.

Otite: cos’è, cause, segni e sintomi, trattamento e cura dell’infiammazione dell’orecchio.

Spread the love

Otite: cos’è? come si riconosce in base ai segni e sintomi? Quali trattamento e cura necessita? Tutto sull’infiammazione dell’orecchio.

L’otite è un’infiammazione acuta o cronica dell’orecchio.

Complicanza comune a numerose malattie influenzali, l’otite è generalmente dovuta ad insulti batterici o virali.

Classificazione.

In base alla porzione auricolare coinvolta, è possibile distinguere più forme di otite:

  1. Interna: l’infiammazione coinvolge l’orecchio interno.
  2. Media: probabilmente la variante più comune nei bambini in età pediatrica, è un’infiammazione a carico dell’orecchio medio.
  3. Esterna: oltre a coinvolgere il canale uditivo esterno tende a colpire anche il timpano. Ad ogni modo, non sempre il timpano ne risulta compromesso.
  4. Miringite: quando il processo infettivo-infiammatorio colpisce esclusivamente la membrana timpanica.

Cause.

Malgrado non sia possibile risalire con certezza assoluta alla causa scatenante, l’otite interna sembra esser causata da:

  • infezioni batteriche o virali, come la parotite (orecchioni) o l’otite acuta;
  • meningite o meningoencefalite;
  • violente reazioni allergiche a sostanze/farmaci;
  • stress estremo.

Oltre alle presunte cause appena elencate, sono stati identificati alcuni possibili fattori di rischio.

Tra i più probabili, ricordiamo: violenti colpi di tosse, sforzi eccessivi e movimenti bruschi.

Segni e sintomi.

L’otite esordisce generalmente con vertigini, sempre violente ed acute. Il quadro clinico è completato da ansia, confusione, difficoltà a mantenere l’equilibrio, fischi alle orecchie (acufene), giramenti di testa, nausea, nistagmo, mal di stomaco, pallore e perdita dell’udito.

L’otite interna può dunque causare disagi considerevoli, tanto da sfociare talvolta in depressione ed attacchi di panico.

Diagnosi e cura.

La diagnosi può essere raggiunta con più esami diagnostici:

  • Test della risposta uditiva del tronco-encefalico;
  • Elettronistagmografia (registrazione elettronica dei movimento dei globi oculari);
  • Test di coltura batterica;
  • TAC;
  • MRI (tomografia a risonanza magnetica).

La cura dipende dalla causa che vi si pone alle origini e dalla gravità dei sintomi.

I farmaci antivirali e gli antibiotici sono utilizzati in terapia quando l’otite interna dipende, rispettivamente, da infezioni virali e batteriche.

I farmaci antiemetici sono indicati per allontanare la sensazione di nausea indotta dalle vertigini, mentre gli anticolinergici sono utilizzati per rilassare il paziente colpito.

Per ridurre l’infiammazione a livello auricolare, sono consigliati farmaci corticosteroidi.

Quando i farmaci non sono sufficienti per curare completamente il disturbo, l’otite interna va trattata con un intervento chirurgico (fonte: my-personaltrainer.it), volto a correggere eventuali danni all’orecchio.

Vertigini: cause, cosa sono e come farle passare.

Mal di gola: cos’è, come riconoscerlo e come si cura.

L’articolo Otite: cos’è, cause, segni e sintomi, trattamento e cura dell’infiammazione dell’orecchio. proviene da AssoCareNews.it – Quotidiano Sanitario Nazionale.

Related Posts