negli-hamptons-una-villa-che-profuma-di-estate
Spread the love

Una villa spettacolare dal carattere moderno che mette in mostra il lusso contemporaneo rimanendo fedele all’architettura vernacolare del quartiere. In questa tenuta a East Hampton, nello stato di New York, il designer Dan Scotti, ha creato il rifugio perfetto per una famiglia numerosa. «Volevamo che la casa fosse leggera e ariosa. Un rifugio estivo per i mesi più caldi, ma in cui sentirsi a proprio agio anche durante l’inverno. Un luogo perfetto in cui riunirsi a Natale o per la festa Ringraziamento», racconta Scotti.

Ph Peter Murdock 

Dan Scotti è noto negli Hamptons, oltre che per aver lavorato con celebrità e personalità importanti, anche per il suo approccio fresco alla progettazione. Una tavolozza di colori sofisticati, in connubio con rivestimenti personalizzati e pezzi dal carattere industriale, il tutto per dare vita a spazi raffinati. «L’obiettivo di questo progetto era dare forma ad una casa che riflettesse le personalità calde e lo stile di vita attivo dei clienti», afferma Scotti. «Una casa in cui poter vivere l’estate tutto l’anno. Ho anche cercato di incorporare una serie di elementi vintage, come oggetti “sopravvissuti” ad un finto restauro!»

Una delle caratteristiche più sorprendenti dell’interno è la vasta cucina open space che abbraccia la zona pranzo e due aree relax. «Da un punto di vista funzionale, con la china ho voluto creare un immenso spazio pieno di luce in cui tutta la famiglia potesse riunirsi sentendosi libera di muoversi, soprattutto i più piccoli», continua Scotti.

Ph Peter Murdock

Lo schema degli interni di questa residenza è caratterizzato da dettagli eleganti ma informali. Nonostante i materiali naturali e la palette di colori siano state ispirate alle fascinazioni marine, all’interno non troviamo né accessori nautici né altri oggetti che richiamo esplicitamente alla spiaggia. «In alcuni spazi, ho recuperato e riutilizzato elementi industriali. Ho trovato queste incredibili maniglie per porte in bronzo, che ora fungono da appendiabiti. Per lo spogliatoio a bordo piscina, ho installato una fila di scaffalature in metallo che sono state recuperate da una scuola di Manhattan prima che fosse demolita», racconta il designer.

Ph Peter Murdock

«Per far sì che la casa fosse confortevole anche in autunno e in inverno, abbiamo aggiunto un camino esterno, pavimenti riscaldati nei bagni e rivestimenti in cashmere per i divani in lino», aggiunge Dan Scotti. «É stato fondamentale creare una serie di aree comfort in tutta la casa, diversi angoli dove gli ospiti si possono rilassare e magari leggere un buon libro. Volevamo che l’interno non apparisse troppo austero ma che risultasse veramente vivibile, soprattuto perché spesso ci sono fino a 4 cani che corrono per la casa. Qui possono graffiare i pavimenti in rovere recuperato senza fare danni!» – conclude Dan Scotti.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *