navalny-in-tribunale:-«sono-uno-scheletro-orribile»
Spread the love

MOSCA – Dopo quasi un mese di sciopero della fame (interrotto da poco) e problemi di salute che ne hanno messo a rischio la vita, Alexei Navalny è tornato a presentarsi oggi – via videocollegamento – con il tribunale, dove era in corso il suo processo d’appello per la sua condanna per diffamazione.

«Mi sono guardato, e sono uno scheletro orribile», ha detto alla moglie Yulia Navalnya, «peso 72 kg, quando mai ho pesato così poco? Forse quando facevo le medie… Ieri ho mangiato 4 cucchiai di budino, oggi 5 e domani saranno 6… Per farmi sembrare “decente” mi hanno anche portato alle terme…».

Al momento delle ultime dichiarazioni, Navalny non si è tirato indietro e ha attaccato direttamente Putin: «Il re è nudo, mai come oggi è chiaro come il sole. 20 anni di governo incompetente ci hanno portato qui, la corona gli sta scivolando dalla testa ma lui non vuole lasciare il potere e ci si aggrapperà finché potrà. Voi giudici siete dei traditori, perché gli permettete di continuare a farlo».

«Ha perso molto peso per il digiuno, ma mi sembra parecchio lucido per la sua situazione», ha commentato ai media la sua avvocatessa Olga Mikhailova che ha confermato come l’ex-politico d’opposizione sia ancora in cura presso l’ospedale penitenziario, «prima di entrare in carcere pesava 94 chili».

keystone-sda.ch

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *