navalny-arrestato-all’arrivo-a-mosca
Spread the love

MOSCA – Non appena ha messo piede in Russia, l’oppositore Alexei Navalny è stato arrestato all’aeroporto Sheremetyevo di Mosca.

L’arresto ha avuto luogo al controllo passaporti del terminal dell’aeroporto. All’atterraggio, Navalny e la moglie hanno lasciato l’aereo e si sono recati in autobus verso l’edificio del terminal. «Sono molto felice di essere tornato», aveva dichiarato allora Navalny, «questo è il giorno più bello degli ultimi cinque mesi». 

Gli agenti di polizia erano comunque già pronti, in attesa al controllo passaporti, e appena è apparso Navalny l’hanno arrestato. L’oppositore ha fatto giusto in tempo a dare un bacio alla moglie, prima di scomparire accompagnato dagli ufficiali.  

La causa ufficiale dell’arresto di Navalny, lo ricordiamo, è una presunta violazione della condizionale di una precedente condanna.

Ad aspettarlo, all’esterno dell’aeroporto, si sono radunati centinaia di sostenitori, che sono stati però sgomberati dalla polizia: ci sarebbero anche alcuni arresti.

keystone-sda.ch (YURI KOCHETKOV)

Guarda tutte le 6 immagini

ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.

La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.

Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.

Roberto Oliboni 7 ore fa su fb

Putin 🤐🤐🤐🤐🤐🤐
#iostoconnavalny

seo56 7 ore fa su tio

Vergognoso, da criminali!!!

Piera Mazzei 7 ore fa su fb

Se muore la colpa di chi sarà boh…

Vito Del Giudice 9 ore fa su fb

Dopo quello che gli hanno fatto conveniva restasse in Germania… Tornare in Russia è un suicidio

Fabio Cresta 10 ore fa su fb

Mi domando perché è tornato là🤔🤔

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *