nasa-pronta-al-primo-volo-di-ingenuity-su-marte
Spread the love

L’agenzia spaziale statunitense Nasa pronta a far volare il primo elicottero Ingenuity su Marte all’inizio di aprile. Tutti i dettagli

La Nasa sperimenterà all’inizio di aprile il primo volo di un veicolo a motore su un altro pianeta: l’elicottero Ingenuity su Marte. Lo ha annunciato l’agenzia spaziale americana.

Al momento questo elicottero ultraleggero, somigliante a un grosso drone, è ancora ripiegato e ancorato al rover Perseverance che è atterrato sul pianeta rosso il mese scorso.

Se il test avrà esito positivo, Ingenuity sarà il primo elicottero a volare su un altro pianeta, aprendo forse un nuovo modo di esplorare roboticamente lo spazio.

Tutti i dettagli.

LA DATA DEL DECOLLO

Bob Balaram, ingegnere capo di Ingenuity, prevede che la data del decollo potrebbe essere l’8 aprile, ma il giorno esatto potrebbe ancora cambiare.

LE PROVE

Chiamato Ingenuity, l’aereo bimotore da 1,8 kg tenterà una serie di brevi salti nell’aria rarefatta di Marte.

L’elicottero eseguirà alcune oscillazioni e rotazioni di prova delle pale del rotore. Dovrà ricaricarsi usando il suo pannello solare e resistere alle gelide notti marziane, che possono scendere fino a 130 gradi Fahrenheit negativi.

IL VOLO DI INGENUITY

Si prevede che il primo volo su Marte sarà molto semplice: dopo il decollo in verticale, l’elicottero si alzerà fino a tre metri e si manterrà in volo stazionario per 30 secondi, effettuando poi una rotazione su se stesso prima di atterrare.

LE DIFFICOLTÀ

Il volo su Marte è reso più difficile dalla sottile atmosfera del pianeta rosso, che è solo l’1% della densità della Terra in superficie. Marte riceve anche la metà dell’energia solare che la Terra riceve durante il giorno.

“E mentre essere schierati in superficie sarà una grande sfida, sopravvivere quella prima notte su Marte da solo, senza che il rover lo protegga e lo mantenga alimentato, sarà ancora più grande” ha dichiarato Balaram.

PERSEVERANCE TENTERÀ DI RIPRENDERE L’IMPRESA

Il rover Perseverance si adopererà per registrare tutto con la telecamera. Sia il rover che l’elicottero funzionano in modo autonomo e trasportano orologi separati. I dispositivi dovranno essere sincronizzati affinché la fotografia possa catturare l’azione.

“MOMENTO DEI FRATELLI WIRGHT”

In caso di successo, rappresenterebbe una sorta di “momento dei fratelli Wright”, afferma la Nasa. L’agenzia ha rivelato che un pezzettino di tessuto dell’aereo dei fratelli Wright, pionieri del volo terrestre, è stato piazzato su Ingenuity.

QUANTO HA SPESO LA NASA PER INGENUITY

Il programma per questo elicottero è costato alla Nasa circa 85 milioni di dollari.

LE IMPLICAZIONI FUTURE

In futuro, tali imbarcazioni potrebbero rivelarsi cruciali per l’esplorazione planetaria, essendo in grado di andare dove i rover non possono, per esempio sui canyon.

IN VISTA DELLA MISSIONE DRAGONFLY

La Nasa ha approvato una missione chiamata Dragonfly che utilizzerà un aeromobile robotico per volare sulla superficie della luna di Saturno, Titano, nel 2026 e la raggiungerà nel 2034.

Esperimenti di volo di macchine non motorizzate su un altro pianeta hanno già avuto luogo in passato, ha ricordato la Nasa, con l’invio nel 1985 di palloni-sonda su Venere nel quadro del programma Vega, una collaborazione tra l’Urss e altri paesi, di cui la Francia.

BIDEN HA SCELTO UN SOSTENITORE DELL’ESPLORAZIONE SPAZIALE ALLA GUIDA DELL’AGENZIA

Infine, la scorsa settimana il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, ha designato l’ex senatore dem della Florida, ed entusiasta sostenitore dell’esplorazione spaziale, come amministratore della Nasa, succedendo a Jim Bridenstine. “Quasi tutte le leggi sullo spazio e sulla scienza hanno avuto la sua impronta”, ha sottolineato la Casa Bianca in una nota.

La nomina dovrà essere approvata dal Senato.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *