napoli,-due-recuperi-e-un-paio-di-dubbi-per-l’atalanta
Spread the love

Redazione 01 aprile 2022 22:22

L’ora della verità si avvicina per il Napoli che domenica affronta l’Atalanta. E’uno degli ultimi ostacoli davvero difficili da superare nella volta Scudetto, serve vincere per non far scappare il Milan impegnato invece contro il Bologna e San Siro. Spalletti ha vissuto due settimane in apnea, ma negli ultimi giorni ha tirato almeno tre sospiri di sollievo, sono infatti tornati a disposizione Anguissa, Fabian Ruiz e Zielinski. I tre centrocampisti, tutti acciaccati negli ultimi tempi oggi si sono allenati con la squadra e quindi ci saranno al Gewiss Stadium. Fuori dai giochi invece Meret, Ounas e Petagna alle prese con i rispettivi infortuni. 

La formazione del Napoli contro l’Atalanta

Non sarà emergenza piena quindi, anche se il Napoli a Bergamo non avrà a disposizione tre dei suoi titolari fissi. Il giudice sportivo ha fermato Rrahmani e Osimhen mentre Di Lorenzo sarà out a causa di un infortunio abbastanza grave che gli farà saltare almeno le prossime due o tre gare. Così Spalletti a Castelvolturno sta studiando la formazione anti Atalanta e sembra aver sciolto quasi tutti i dubbi. 

Il modulo sarà ancora il 4-3-3, e non il classico 4-2-3-1, per dare maggiore equilibrio alla squadra. Vicino a Lobotka ci saranno Anguissa e Fabian Ruiz, con Zielinksi che andrà in panchina e potrà essere fondamentale come jolly a gara in corso. In attacco Mertens sarà il centravanti, le maglie degli esterni andranno a due tra Insigne, Politano, favoriti, e Lozano. 

Il secondo dubbio riguarda invece la difesa, vicino a Koulbaly giocherà Juan Jesus, che in questa stagione ha dato ampie garanzie, a sinistra ci sarà come sempre Mario Rui. Manca quindi solo il sostituto di Di Lorenzo con il giovane Zanoli che sembra aver superato la concorrenza d Malcuit, Spalletti ritiene il baby difensore un talento purissimo che ormai è pronto per prendersil il giusto spazio anche in prima squadra.