meteorite-molise:-dove-e-caduto-e-quanto-potrebbe-guadagnare-chi-lo-trova

Meteorite Molise: dove è caduto e quanto potrebbe guadagnare chi lo trova

Spread the love

Un meteorite sarebbe apparso nel cielo italiano e sarebbe caduto in Molise. Il bolide è stato avvistato il 15 marzo alle 20.57 in gran parte del Centro Sud del Paese. I ricercatori della rete Prisma, coordinata dall’Istituto Nazionale di Astrofisica, ritengono che il meteorite sarebbe “atterrato” vicino a Isernia la sera del 15 marzo.

I meteoriti sono frammenti rocciosi provenienti da asteroidi o altri corpi celesti che entrano in contatto con l’atmosfera della Terra ad altissima velocità, bruciando e provocando scie luminose (meteore) per poi vaporizzarsi completamente o schiantarsi al suolo.

Dove il meteorite è caduto

I calcoli eseguiti negli ultimi giorni dagli esperti lasciano pensare che il bolide osservato nei cieli dell’Italia centro-meridionale, Roma compresa, la sera del 15 marzo può avere dato luogo alla caduta di una meteorite in Molise, più precisamente nei pressi della località di Temennotte, nel comune di Sant’Agapito in provincia di Isernia. Dall’incrocio dei dati, infatti, risulta che il piccolo corpo celeste è entrato in atmosfera a una quota di circa 80 km e ha proseguito per una lunghezza totale di 61 km percorsi in 5.3 s con una inclinazione di 84°, una traiettoria quasi verticale. L’altezza e la velocità finale è risultata, rispettivamente di 19,8 km e di soli 2,8 km/s, valori che depongono decisamente a favore per l’arrivo al suolo di una meteorite con una massa stimata di circa 1 kg. Questo vuol dire, quindi, un meteorite di circa 8 cm se la densità è di 3.5 g/cm3.

Quanto può costare un meteorite e cosa si deve fare se lo si trova

Se qualcuno dovesse trovare il meteorite caduto in  Molise si potrebbe domandare cosa farne. In Italia non esiste una legge che disciplini la proprietà delle meteoriti ritrovate. Ma la cosa migliore da fare, secondo l’esperto di meteoriti e planetologo dell’INAF, Mario Di Martino, sarebbe conservare i meteoriti in un museo.

Ma se si vende un meteorite, quanto può costare? La curiosità nasce spontanea, soprattutto dopo che, negli ultimi giorni, è circolata la storia di Josua Hutagalung, un costruttore di bare indonesiano che sarebbe diventato milionario per aver venduto un frammento di meteorite a 1,5 milioni di euro. Il prezzo di un meteorite varia a seconda delle caratteristiche della roccia, come la sua composizione chimica e il suo grado di conservazione.

Tuttavia, non ovunque è legale vendere questi “pezzetti di cosmo”. La rete Prisma ha dato il via alla “caccia al meteorite” chiedendo a chi dovesse trovarlo di prestare molta attenzione ad alcune regole. Non esiste nessun pericolo per la salute o altro derivante dal ritrovamento del meteorite, che in sostanza è un pezzo di roccia inerte, ma è comunque una roccia molto preziosa. Chi trova un meteorite non dovrebbe toccarlo con le mani, né avvolgerlo in plastica o stagnola. Bisognerebbe, invece, mappare il punto di ritrovamento, fare una foto e riporre il meteorite in un contenitore di vetro, avvolgendolo con cotone dopo averlo preso un foglio di carta. Se qualche abitante della zona, in Molise, si dovesse imbattere in un sasso ricoperto da una patina scura e con gli angoli smussati, quello che deve fare è segnalarlo a Prisma, inviando una foto a: prisma_po@inaf.it.

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *