Spread the love

Matteo Bassetti è un teleprimario, il primo nella storia della medicina, un infettivologo divenuto virale. Perennemente in televisione, sembra non stancarsi mai di specchiarsi in un monitor. Il narciso pandemico ha imparato rapidamente le regole del grande schermo – rectius schermo grande, visto il vuoto informativo che distribuisce, con la scusa di informare – e ci si crogiola beato.

Ore e ore di discussioni all’ultimo decibel per far godere lo share. Questo è l’apporto dell’eterna trasmissione virale che da due anni tormenta le menti letargiche del popolo televisivo. Quando Lui parla è obbligo ascoltarlo. Parla la Scienza, del resto. Quando parlano gli altri, magari con dati ufficiali alla mano letti in tempo reale, parla anche Lui. Sopra, addosso.

L’informazione libera vincolata

Non si zittisce mai, e nessun presentatore precondizionato, nessun moderatore di programmi programmati, osa farlo tacere. Parla la Scienza, del resto. Urla la Scienza. Stride la Scienza. In falsetto, con la sua voce arrogante, Matteo Bassetti schernisce l’interlocutore, senza dargli la possibilità di esprimersi. Nessuno ha diritto di contraddirlo. Matteo Bassetti ha sempre ragione. E’ semplice, prendiamone co-scienza.

Del moderno mondo ultrapiatto ha avidamente colto un altro dolce frutto: la querela.

Querelo ergo sum.

Gianluigi Paragone lo definisce “figlio di papà” in diretta Tv – magari con poco stile, per carità -, Lui starnazza allibito; la tele abbronzatura sfuma su tinte livide, il teleprimario si esibisce in acuti da far invidia ai castrati.  E’ troppo, Bassetti si ritira dall’agone televisivo indignato, il collegamento è interrotto per lesa maestà.

La mattina seguente è di rito il binomio medico-legale/corsia-caserma. Quel pappagone di Paragone ha avuto ciò che si merita. Basta apparire è obsoleto, oggi basta querelare.

La querela viene annunciata in pompa magna a reti unificate. Il PM metta da parte il codice penale, il caso richiede l’applicazione della Lex Iulia maiestatis.

Che la giustizia terrena faccia il suo corso. Inchiniamoci, intanto, alla Scienza.

Leggi anche: https://www.adhocnews.it/nuovo-report-iss-sempre-piu-contagi-ricoveri-e-decessi-fra-i-vaccinati/

www.facebook.com/adhocnewsitalia