mascherine-ffp2-quasi-tutte-fuori-norma:-la-denuncia-di-una-societa-altoatesina
Spread the love

Se prima della pandemia nessuno le conosceva, ora le mascherine Ffp2 (insieme a quelle chirurgiche) sono una “triste” realtà. Triste perché siamo costretti a indossarle per evitare i contagi, ma anche perché gran parte di quelle certificate sottoposte a test sono risultate non a norma.

La denuncia arriva da una società di import export dell’Alto Adige, come riporta il Corriere della Sera, che effettuando dei test su modelli certificati con il marchio CE2163, ha scoperto che la maggior parte delle mascherine esaminate non superava le prove di filtraggio, vale a dire la prova del cloruro di sodio e dell’olio paraffina.

I due rappresentanti della società hanno quindi lanciato un appello chiedendo di prestare molta attenzione alle mascherine in commercio. Soprattutto se si lavora in luoghi particolarmente a rischio.

Inoltre Pierangelo Clerici, presidente dell’Associazione Microbiologi Clinici italiani, ha spiegato che nonostante esista uno specifico iter da seguire per vendere mascherine in Europa, purtroppo “non esiste un percorso di controllo a livello centrale”. E la situazione attuale non migliora le cose perché diversi controlli saltano per via dell’emergenza.

FONTE: Corriere della Sera

Leggi anche:

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *