maria-rosa-e-brando-de-sica:-vita-privata,-carriera-e-rapporto-con-i-genitori

Maria Rosa e Brando De Sica: vita privata, carriera e rapporto con i genitori

Spread the love

Dal grande amore di Christian De Sica e Silvia Verdone (sorella di Carlo) sono nati due frutti d’amore: Brando e Maria Rosa. Il primogenito è venuto alla luce il 10 marzo del 1983, mentre la figlia è nata quattro anni più tardi, il 24 giugno del 1987. Con i genitori, entrambi hanno un rapporto ferreo di stima e affetto. Ma cosa fanno i due giovani oggi? Brando ha seguito le orme del papà e del nonno Vittorio, prendendo la strada della cinematografia mentre Maria Rosa, pure lei inizialmente spinta verso la settima arte, ha scelto poi un cammino differente, percorrendo un sentiero che l’ha condotta a lavorare nell’ambito della moda.

Brando De Sica: il pallino per la regia e il ‘mistero’ sulla sua vita privata

Il richiamo per il cinema Brando lo ha sentito fin dalla tenera età. Così, compiuti 20 anni ha preso un aereo e si è diretto in California, laureandosi in Arte e Cinema presso l’Univerity of Southern California. Il debutto davanti alla cinepresa lo ha fatto al fianco del padre e della sua spalla storica, Massimo Boldi, nella famosa pellicola Anni 90 – Parte II.

A proposito di collaborazioni con papà Christian, anche nel 2018 ha lavorato gomito a gomito con lui, stavolta alla regia. Nella fattispecie alla direzione del film Amici come prima. Ed è proprio alla regia che il 38enne guarda per il futuro, volendo proseguire a guardare il cinema ‘dall’altro lato’.

In diverse occasioni Brando ha precisato di non voler usufruire di scorciatoie ‘parentali’ per la sua carriera. Il concetto lo ha ribadito in tempi non sospetti rilasciando un’intervista: “Mio padre e mia madre sono due persone meravigliose, ho uno zio straordinario come Carlo Verdone, per non parlare di mio nonno Vittorio… Sono però convinto che, per lavorare nel mondo della regia, sia molto importante guadagnarsi da solo, con le proprie gambe, la stima e il rispetto degli altri, senza scorciatoie”.

Per quel che concerne l’aspetto privato e sentimentale Brando è assai geloso della sua privacy. Al momento non si sa se abbia il cuore occupato oppure no.

Maria Rosa De Sica: l’amore per la moda, per Francesco e per mamma e papà

Attrice non avrei mai potuto — ha spiegato Maria Rosa in un’intervista al Corriere della Sera — sono timida, riservata… da ragazzina mio fratello Brando, fissato col cinema, girava dei video e mi costringeva a dire delle battute. Io mi sbagliavo, mi arrabbiavo, non ero capace e a volte piangevo. Anche mio padre provò a consigliarmi la strada della recitazione: è ovvio che, se nasci in una famiglia di questo genere il cinema fa parte di te. Invece ho scelto un altro percorso, studiando scenografia e costume. Poi ho iniziato, per caso, a creare per la moda”.

Così Maria Rosa ha iniziato il suo viaggio nel mondo della moda, scegliendosi un soprannome ‘d’arte’, Mariù, in segno di omaggio al nonno che interpretò l’intramontabile brano ‘Parlami d’amore Mariù’.

Per quel che riguarda il cognome di ‘peso’ che porta ha dichiarato che “certo è importante”, ma “ingombrante mai”. “Non mi sono mai sentita raccomandata, la figlia di… fortunata sì”, ha chiosato con orgoglio e soddisfazione. Con Brando ha un ottimo rapporto e come il fratello è legatissima ai genitori.

Nella vita privata è legata sentimentalmente a un ragazzo di nome Francesco.

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *