mamma-accende-la-lavatrice-senza-accorgersi-che-c’e-il-figlio-dentro-al-cestello:-“un-tragico-incidente”
Spread the love

Una mamma non si è accorta che il figlio, probabilmente per gioco, si era nascosto all’interno del cestello della lavatrice e così vi ha inserito i panni e ha fatto partire il lavaggio, causandone la morte. La tragedia è avvenuta intorno alle 17 di venerdì 19 febbraio in un sobborgo di Hoon Hay, a Christchurch, in Nuova Zelanda, come riferisce l’Independent che dà la notizia: è stata proprio la madre ad accorgersi di quanto successo quando ha riaperto lo sportello per estrarre il bucato pulito. Per il bambino, di cui non è stata resa nota l’età esatta ma solo che era minore di cinque anni, non c’è stato più nulla da fare: inutile la corsa in ospedale.

La polizia sta indagando sulle circostanze della morte e il medico legale è stato informato”, ha fatto sapere un portavoce delle autorità locali precisando che al momento l’ipotesi principale è che si sia trattato di un “tragico incidente”. Resta da chiarire però come sia stato possibile che la madre non si sia accorta della presenza del figlio nel cestello della lavatrice a carica frontale quando vi ha inserito i panni da lavare. Non si tratta comunque del primo caso di incidente simile con una lavatrice: secondo la Consumer Product Safety Commission, dal 2014 ad oggi ci sono stati almeno tre decessi legati alle lavatrici di bambini di età pari o inferiore a cinque anni in Nuova Zelanda.

L’articolo Mamma accende la lavatrice senza accorgersi che c’è il figlio dentro al cestello: “Un tragico incidente” proviene da Il Fatto Quotidiano.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *