macron-preso-a-schiaffi-tra-la-folla

Macron preso a schiaffi tra la folla

Spread the love
Un fermo immagine del video dell’aggressione a Macron

V.F. 08 giugno 2021 16:39

Emmanuel Macron è stato preso a schiaffi tra la folla. Due persone sono state fermate nella Drome, nel sud est della Francia, dopo l’aggressione al capo dello Stato. Il presidente Macron è impegnato in questi giorni in una serie di visite in diverse regioni del Paese. Il video è stato ripreso da alcuni presenti e postato sui social network, e l’accaduto è stato confermato dall’Eliseo. Da quanto si vede nelle immagini che stanno circolando sul web, Macron, che era in visita a Tain-l’Hermitage ed era appena uscito da una scuola alberghiera, si stava allontanando dalla folla trattenuta dietro le barriere e stava per rientrare nell’automobile che lo attendeva.

Il video dello schiaffo a Macron

Vedendo le persone che lo chiamavano, si è avvicinato alle transenne e il primo uomo verso il quale si è diretto lo ha afferrato per il braccio e lo ha colpito con uno schiaffo. È immediatamente stato bloccato e posto in stato di fermo – insieme a una seconda persona a lui vicina – dagli uomini della sicurezza del presidente francese. Le immagini riprendono poi il presidente che si riavvicina alla folla per continuare a parlare con i presenti. Macron, ha fatto sapere l’Eliseo, ha poi continuato la visita.

L’aggressore, che si è definito “anarchico”, è stato subito immobilizzato dalle forze dell’ordine che stavano scortando Macron. Avrebbe urlato il motto dei nostalgici del re, il grido di battaglia dei Capetingi, i seguaci di Ugo Capeto, terza dinastia dei re di Francia: “Montjoie! Saint-Denis!”. Ha poi aggiunto chiaramente “a bas la Macronie”, abbasso il macronismo, uno slogan piuttosto diffuso nelle manifestazioni di protesta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.

Play

Replay

PlayReplayPausa

Disattiva audioDisattiva audioDisattiva audioAttiva audio

Indietro di 10 secondi

Avanti di 10 secondi

Spot

Attiva schermo interoDisattiva schermo intero

Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.

Attendi solo un istante...

Forse potrebbe interessarti...

“Lancio un appello a un risveglio repubblicano, ci riguarda tutti, ne va delle basi della nostra democrazia”, ha detto in Parlamento il premier francese, Jean Castex. Coinvolto lunedì in una polemica per aver evocato gravi violenze nella settimana che precederà le presidenziali del 2022, Jean-Luc Melenchon, leader della sinistra radicale de “La France Insoumise”, è stato il primo a reagire: “Solidarietà al presidente. Ora cominciate a capire che i violenti passano all’azione?”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Macron preso a schiaffi tra la folla

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *