lutto-nel-mondo-della-finanza:-trovato-morto-nella-sua-casa-di-sainkt-moritz-oscar-d’intino
Spread the love

Tra i più affermati banchieri d’affari italiani, Oscar D’Intino aveva 52 anni, era sposato e lascia la moglie e due figlie piccole.

Secondo quanto riportato da Libero, D’Intino sarebbe stato trovato impiccato nella sua casa di Sankt Moritz, in Svizzera.

La notizia ha sorpreso e addolorato il mondo dell’alta finanza italiano, che si interroga sulle cause che hanno portato D’Intino a compiere l’estremo gesto.

Il sito specializzato Bluerating lo definisce “uno dei più brillanti banker italiani con caratura internazionale”.

Nato a Lanciano (Chieti), nel 1968, si era laureato alla Bocconi e viveva da anni a Milano. 

Una carriera di successo

Dal 2013 era alla Ubs Italia, come responsabile del Global Family Office, dopo essere stato, dal 2000 al 2013, alla Morgan Stanley.

Come precisa Bluerating, alla banca d’affari americana aveva prestato servizi di wealth management, capital markets e banking alle principali famiglie italiane, lavorando con le strutture di family office o holding di partecipazione.

In precedenza, D’Intino aveva ricoperto diversi incarichi in fixed income e capital markets sempre per Morgan Stanley e aveva lavorato nella finanza strutturata, nel private equity e nelle M&A in altri istituti, sempre con una focalizzazione sul mercato italiano.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *