Spread the love

IL PASSO INDIETRO DI HERMES FERRARI, IL TIPINO FINO DI MODENA CHE SI È PRESENTATO A MONTECITORIO VESTITO DA SCIAMANO: “NON VOLEVO EMULARE JACK ANGELI, NON MI INTERESSA LA POLITICA AMERICANA, VOLEVO SOLO DARE NELL’OCCHIO. E IN EFFETTI…” – “CHIEDIAMO LA RIAPERTURA DEI LOCALI O ALMENO CHE POSSIAMO PAGARE GLI AFFITTI CON CREDITO DI IMPOSTA. LA MINISTRA LAMORGESE NON PUÒ DIRE CHE LA COLPA DEGLI SCONTRI È STATA NOSTRA” – I PESTAGGI E L’ARRESTO DOPO L’AGGRESSIONE AL CONSOLE D’ALBANIA, “COLPEVOLE” DI ESSERE TROPPO LENTO SULLE STRISCE PEDONALI

Domenica al Fidenza Village violenta e reazione di un visitatore invitato, insieme alla moglie, a indossare correttamente la mascherina. L’uomo prima insulta i vigilantes, urla, si avvicina con fare minaccioso poi sbraita minacce insieme alla moglie.

Quando interviene un altro cliente l’uomo gli rifila una testata al volto. Si tratterebbe di Hermes Ferrari, lo “sciamano” immortalato dalle foto a Montecitorio, vestito e truccato da vichingo come l’assalitore di Capitol Hill Jake Angeli, originario di Arceto, provincia di Reggio Emilia. Ferrari è proprietario di una pizzeria a Modena che rivendica di aver tenuto sempre aperta da gennaio scorso nonostante sia vietato dalle restrizioni anti-Covid.

Si vocifera anche di sue frequentazioni con Matteo Salvini e il parlamentare reggiano ed Lega Gianluca Vinci. Le precisazioni del Fidenza Village: i vigilantes hanno seguito le procedure correttamente (mascherina obbligatoria); i primi soccorsi sono subito stati dati al cliente ed è stato  chiamato il 118 oltre alle  forza dell’ordine carabinieri di Fidenza (collaborazione con loro) – la persona e’ stato fatto uscire per non creare ulteriori problemi ad altri clienti.

Da https://www.parmapress24.it/ e www.dagospia.com

Leggi anche: Il libro: “Hitler e Mussolini. Lettere, documenti, intercettazioni telefoniche”

www.facebook.com/adhocnewsitalia

www.youtube.com/adhoc

Tweet di ‎@adhoc_news

SEGUICI SU GOOGLE NEWS: NEWS.GOOGLE.IT