live-–-non-e-la-d’urso,-la-macchina-della-verita-dell’alabama-sbugiarda-la-fidanzata-di-paolo-brosio
Spread the love

Ieri sera in prima serata su Canale 5 è andato in onda un nuovo appuntamento di Live – non è la d’Urso condotto da Barbara d’Urso. La padrona di casa, come da tradizione ormai, ha dedicato la prima parte del programma all’emergenza coronavirus. Nella seconda parte dello show, invece, spazio all’eredità di Maradona, la morte di Paolo Rossi, Francesco Oppini contro le 5 sfere e una parentesi legata al GF Vip. Verso la fine del programma, però, il pubblico di Twitter è stato accontentato ed ha fatto il suo ingresso in studio l’ormai insostituibile macchina della verità dell’Alabama. La protagonista? La fidanzata di Paolo Brosio, 22 enne, attaccata da Diego Dranese circa la veridicità del suo rapporto.

Maria Laura e la macchina della verità

La macchina della verità ha dato risultati choc. Nonostante le continue difese da parte del compagno Paolo Brosio, che ha dovuto schivare insieme a lei gli attacchi da parte di Soleil Sorge e degli altri protagonisti del talk, Maria Laura non sarebbe stata del tutto sincera. Dopo le prime domande di rito circa la data di nascita e il cognome, ha avuto inizio l’interrogatorio da parte di Barbara:

Hai baciato Diego Granese?

Barbara d’Urso

Maria Laura risponde no ed effettivamente la macchina della verità conferma la risposta della ragazza. E ancora:

Ti sei messa con Paolo Brosio per la visibilità e diventare famosa?

Barbara d’Urso

La ragazza ha negato, ma la macchina dell’Alabama ha rilevato una possibile risposta falsa.

Il tuo progetto è staccarti da Paolo prima o poi?

Barbara d’Urso

No, secondo la Maria Laura. Ma anche questa risposta, secondo l’Alabama, è totalmente falsa.

Sei innamorata di Paolo?

Barbara D’Urso

La risposta di Maria Laura, in questo caso, viene data come vera:

No, ma spero verrà presto l’amore

Maria Laura

Secondo Paolo Brosio, dunque, l’esito dell’Alabama sarebbe stato veicolato. Insomma, dove sta la verità? Ah, saperlo.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *