le-prime-medaglie-italiane-alle-olimpiadi:-luigi-samele-argento-nella-sciabola
Spread the love
Luigi Samele in una foto Ansa

Redazione 24 luglio 2021 14:43

Luigi Samele, atleta foggiano delle Fiamme Gialle, è la prima medaglia azzurra ai Giochi Olimpici. Anche a Tokyo 2020 la scherma continua a regalare certezze: questa volta con la sciabola maschile, d’argento. Grandissimo traguardo per Samele, che si arrende solo in finale all’ungherese Aron Szilagyi – punteggio 15-7 – dopo aver battuto in semifinale il sudcoreano Junghwan Kim con una splendida rimonta. La finale ha mostrato la superiorità dell’avversario, già campione olimpico a Londra 2012 e a Rio 2016, ma Samele può essere soddisfatto del percorso.

Luigi Samele medaglia d’argento nella sciabola a Tokyo 2020

Per Samele è la seconda medaglia olimpica dopo il bronzo a squadre di Londra 2012. Originario di Foggia, 34 anni, Luigi Samele è un “prodotto” del vivaio della società Dauno Foggia. Si è trasferito a Bologna per lavorare alla Virtus con il suo attuale maestro, foggiano come lui, Andrea Terenzio. È alla prima Olimpiade individuale, ma a Londra 2012, i Giochi del suo debutto, fu decisivo per il bronzo nella gara a squadre: entrò e fece meglio di Aldo Montano.

Si tratta della quindicesima medaglia della sciabola maschile individuale ai Giochi (3 ori, 9 argenti e 3 bronzi). E arriva nove anni dopo l’argento di Diego Occhiuzzi a Londra 2012.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le prime medaglie italiane alle Olimpiadi: Luigi Samele argento nella sciabola

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *