“lascero-il-gruppo-dopo-pasqua”-non-solo-rossi,-ecco-chi-silura-conte.-scacco-matto-per-il-pd

“Lascerò il gruppo dopo Pasqua”. Non solo Rossi, ecco chi silura Conte. Scacco matto per il Pd

Spread the love
Mariarosaria Rossi  


Tramonta l’idea del partito dei “responsabili”. Dopo Mariarosaria Rossi, a lasciare Giuseppe Conte c’è Tatjana Rojc. In effetti con l’arrivo di Mario Draghi al governo, la possibilità di un Conte ter è al capolinea e così ai membri del gruppo Europeisti-Maie-Centro democratico non resta che tentare nuove avventure. Nel pieno della crisi politica di gennaio, prima che l’ex banchiere arrivò a Palazzo Chigi, di responsabili se ne contavano dieci, numero minimo per poter costituire un gruppo parlamentare a Palazzo Madama.

Tra questi gli ex grillini Saverio De Bonis, Maurizio Bucarella, Gregorio De Falco, Gianni Marilotti; gli eletti all’estero Ricardo Merlo, Raffaele Fantetti e Adriano Cario. La dem Rojc, appunto, e il forzista Andrea Causin, oltre all’ex segretaria personale di Silvio Berlusconi, Mariarosaria Rossi. A fare da apripista è stata proprio quest’ultima che ha deciso di passare al partito di Giovanni Toti, Cambiamo. Anche se l’ex azzurra risulta ancora iscritta nel gruppo degli Europeisti. “Come d’accordo con loro – ha spiegato Rossi – passerò nella componente Cambiamo la settimana successiva alle festività pasquali”.

Come lei la Rojc che torna alla casa d’origine, ossia il Pd: “Ho detto ai colleghi che lascerò il gruppo dopo Pasqua“. La ragione di questo rallentamento sta tutta nei regolamenti del Senato. Senza Rossi e Rojc gli Europeisti non esisterebbe più. Lo sa bene il vicecapogruppo De Bonis che si serve di una metafora: “Nelle partite di calcio quando qualcuno si fa male entrano le riserve”. Vale la stessa cosa per i responsabili?

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *